Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati globali del PET oppressi dal calo dei costi delle materie prime

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 23/09/2022 (09:49)
I prezzi di PET bottiglia hanno per lo più seguito una tendenza in calo nel corso della settimana a livello globale. I principali fattori alla base delle diminuzioni sono stati il calo dei prezzi delle materie prime, mentre la domanda debole ha pure aggiunto una tensione sui mercati.
CIF Turkey – PET Bottle Prices– FOB China – FD NWE
Costi in calo trascinano i mercati asiatici verso il basso

In Asia, la stabilità dei prezzi della scorsa settimana si è rivelata di breve durata poiché le materie prime a monte in calo hanno costretto i venditori di PET a tagliare i loro prezzi. Secondo ChemOrbis Price Wizard, i prezzi spot di MEG e PTA si sono erosi di $30-40/ton su base CFR Cina durante la settimana. Seguendo l’esempio, le offerte di esportazione da Cina e Corea del Sud sono diminuite di $10/ton rispetto alla scorsa settimana.

La maggior parte degli operatori in Cina e nel Sud-est asiatico si aspetta che i prezzi del PET rimangano sotto pressione a causa della domanda debole nel breve termine, il che significa che è improbabile un rialzo del mercato. Se i prezzi del petrolio e delle materie prime manterranno la loro tendenza al ribasso, non escludono la possibilità di ulteriori cali.

Le importazioni competitive mettono a dura prova l’Europa

In Europa, gli elevati costi delle utility hanno ostacolato l’attività manifatturiera, che ha limitato i volumi di acquisto questo mese. Le compravendite di settembre sono state concluse con cali di €120-150/ton poiché i venditori nel mercato spot hanno ceduto alla scarsa attività per un altro mese.

Ad aggiungersi alla scena sono state le offerte competitive di PET bottiglia di importazione. Un trasformatore ha previsto diminuzioni di circa €40-50/ton per MEG e di circa €80-90/ton per il contratto del PX. Ha detto: "Pensiamo che la tendenza al ribasso continuerà fino alla fine dell’anno poiché il consumo è stato attenuato dall’inflazione e dagli alti costi del gas e dell’elettricità".

Questa settimana, i carichi di PET bottiglia asiatico di importazione sono stati offerti tra €1280-1340/ton CIF, con accordi confermati nella fascia bassa della gamma complessiva per consegne di novembre. Questi livelli sono in linea con la fascia bassa dei mercati spot della regione o addirittura al di sotto degli stessi. Diversi operatori hanno concordato sul fatto che il calo delle tariffe di trasporto ha avuto un ruolo chiave nei recenti cali per queste origini.

Guardando al futuro, gli operatori terranno d’occhio i fermi impianto per manutenzione previsti per alcuni produttori di PET per vedere se queste chiusure aiuteranno o meno il trend del calo dei prezzi a perdere vigore in ottobre.

PET scende sotto i $1300 CIF Turchia per la prima volta da luglio 2021

Anche la Turchia ha seguito una tendenza simile, con i prezzi di PET bottiglia importato dalla Cina che questa settimana sono scesi al di sotto della soglia CIF di $1300/ton per la prima volta in più di un anno.

Gli operatori hanno commentato: "L’attività si è ulteriormente ridotta questa settimana a causa del declino dell’alta stagione per le bottiglie. La domanda di materiale in pronta consegna è stata un po’ migliore rispetto alle importazioni".

Le applicazioni di imballaggio alimentare sono andate meglio del settore delle bevande a causa della domanda sostenuta di beni deperibili. Un confezionatore di alimenti ha dichiarato: "Non c’è stagionalità per noi poiché produciamo una vasta gamma di prodotti. In generale, gli imballaggi alimentari sono stati meno influenzati dai venti contrari macroeconomici".

È improbabile che i prezzi di PET bottiglia si riprendano nel breve termine, secondo i player, sulla base di scorte domestiche elevate. Nel frattempo, la nuova linea PET di Turkish Koksan dovrebbe entrare in funzione entro la fine dell’anno. L’impatto della capacità aggiuntiva sarà monitorato nel Q1 2023 considerando che la capacità produttiva complessiva di PET dell’azienda raggiungerà le 500.000 ton/anno dopo l’avvio.
Prova Gratuita
Login