Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati monomeri in Asia reagiscono ad aumento petrolio

di Başak Ceylan - bceylan@chemorbis.com
  • 17/09/2019 (11:41)
I mercati dei monomeri in Asia hanno visto un inizio settimana impegnativo a seguito della notizia riguardante le strutture petrolifere di Saudi Aramco, a est dell’Arabia Saudita, diventate obiettivo di un attacco di droni nella notte del 14 settembre. L’attacco è costato alla Saudi Aramco quasi la metà della sua produzione petrolifera, che ha portato a una perdita globale giornaliera del 5%, creando nervosismo nei mercati dei monomeri in Asia.

Prezzi petrolio vedono aumento più forte degli ultimi trent’anni

Anche se gli aumenti sono stati rivisti durante il giorno, i future del petrolio Brent hanno registrato il più forte aumento infragiornaliero dal 1991 durante le prime ore di trading il 16 settembre. All’inizio della giornata di trading, il petrolio NYMEX scambiato sul West Texas Intermediate (WTI) è aumentato del 15%, segnando l’aumento infragiornaliero più forte degli ultimi venti anni.

Nafta manda segnali rialzisti

L’ attacco dei droni ha portato anche a una risposta del mercato della nafta in Asia. Durante le prime ore del 16 settembre, la nafta è aumentata del 5% dalla chiusura precedente del 13 settembre. Fonti di mercato hanno citato i recenti tagli alla produzione di diversi produttori sauditi e hanno riportato che c’erano già segnali rialzisti nel mercato.
Prezzi spot PX seguono aumenti petrolio

I prezzi spot del PX in Asia hanno seguito valori delle materie prime il 16 settembre, con un aumento giornaliero di quasi il 5% sulla chiusura precedente. Supportati dalle preoccupazioni in corso per l’impatto delle interruzioni alla produzione di petrolio, i prezzi spot su base FOB Corea hanno raggiunto i massimi, come mostrano i dati del Price Wizard di ChemOrbis.

Mercati benzene ai massimi da oltre un anno in Asia

I mercati spot del benzene in Asia hanno risentito subito dell’aumento del petrolio, con i prezzi su base FOB Corea e CFR Cina in aumento di oltre il 5% all’inizio della settimana. Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, questo aumento giornaliero ha portato i prezzi spot del benzene in Asia ai massimi da oltre un anno.

Prezzi spot stirene in aumento del 3%

Anche se i prezzi spot dello stirene su base FOB Corea e CFR Cina hanno concluso la settimana con una perdita di circa $50/ton, l’ondata di shock dovuta all’attacco dei droni ha raggiunto anche i mercati spot dello stirene il 16 settembre. Il mercato ha visto un forte aumento giornaliero del 3%, recuperando in parte le perdite della settimana precedente.

Olefine restano caute per incertezza

I player nei mercati spot di etilene e propilene hanno visto un approccio più cauto ai recenti sviluppi. Nonostante l’incertezza prevalente, le prime discussioni per il propilene indicano leggeri aumenti, mentre il mercato dell’etilene continua a monitorare il potenziale impatto sull’offerta.

Future materie prime PET in aumento

I future del MEG di gennaio sul Dalian Commodity Exchange (DCE), sono stati chiusi in rialzo di CNY237/ton ($33/ton) a CNY4968/ton ($620/ton IVA esclusa) il 16 settembre. Questo indica un aumento settimanale di circa il 5.2%.

I future del PTA sul Chinese Zhengzhou Exchange sono aumentati di CNY166/ton ($23/ton) nello stesso giorno, chiudendo a CNY5270/ton ($660/ton).
Prova Gratuita