Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati stirenici aprono novembre in ribasso in Italia e Nord Europa

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 06/11/2023 (11:54)
I mercati regionali del PS e dell’ABS hanno invertito il trend dopo due o tre mesi di rialzi all’inizio di novembre, grazie soprattutto alla riduzione dei costi. Le offerte iniziali hanno iniziato a emergere al di sotto dei livelli di ottobre, mentre il sentimento rimane chiaramente ribassista per il resto dell’anno a causa della debolezza dei fondamentali del mercato in tutta la regione e a livello globale.

Ineos pioniere dei cali del PS

Ineos Styrolution ha annunciato i nuovi prezzi del PS in ribasso di €120/ton validi a partire dal 1° novembre 2023. Tuttavia, il fornitore ha applicato tagli leggermente più lievi rispetto a quelli dello stirene per il PS.

È probabile che questo trend si rafforzi nel corso del mese, dato che i fornitori stanno già pensando di preservare i loro margini dopo aver fallito di ottenere l’intero aumento dello stirene a settembre e ottobre.

Tuttavia, i player si aspettano di assistere a cali più forti in un secondo momento, dato che la domanda debole potrebbe pesare sui prezzi. Inoltre, il rallentamento delle vendite negli ultimi due mesi ha provocato un accumulo di scorte, che ha spinto alcuni venditori a applicare prezzi speciali per i materiali in magazzino a ottobre. Anche gli sconti sui volumi non sono da escludere nel caso in cui la domanda dovesse peggiorare.

L’ABS seguirà l’esempio

Lo stirene, che rappresenta il 58% dei costi, si è indebolito nel corso del mese e, insieme al forte calo del benzene, ha portato a una chiusura del monomero in ribasso di €149/ton. Nonostante l’aumento di €15/ton del butadiene, i costi dell’ABS hanno registrato cali significativi che si ripercuoteranno sui prezzi.

Al momento della scrittura nono sono stati annunciati prezzi ufficiali per l’ABS. Le fonti hanno previsto un calo di circa €50-100/ton per le offerte iniziali di novembre.

Vendite di PS leggermente migliori di quelle dell’ABS

Il potere d’acquisto dei consumatori in tutti i settori dei derivati sta ancora combattendo una battaglia in rialzo contro l’inflazione elevata. Quest’anno si è registrato un forte calo delle attività commerciali durante la bassa stagione. Tuttavia, da qualche tempo a questa parte, la domanda di PS sta andando meglio di quella di ABS, secondo quanto riportato da alcune fonti.

In Italia, i trasformatori nel settore delle costruzioni hanno riferito di avere alcuni ordini arretrati da smaltire, il che ha fornito un parziale sostegno alla domanda di PS. I trasformatori hanno attribuito questo fenomeno al Superbonus, lanciato nel 2020, che prevede detrazioni fiscali per le spese di ristrutturazione energetica e sismica degli edifici residenziali.

Tuttavia, è fondamentale ricordare che il settore è rallentato dopo che le autorità si sono mosse per ridurre il Superbonus a causa di una frenesia per le migliorie domestiche. Fino alla fine di quest’anno gli italiani potranno richiedere un credito d’imposta pari al 90% per qualsiasi lavoro di efficienza energetica, invece del precedente 110%.

Il GPPS è utilizzato nel packaging alimentare, per gli utensili monouso, posate e altri articoli di consumo. Il PS antiurto (HIPS) è utilizzato nell’elettronica di consumo e nei giocattoli, mentre il polistirene espandibile (EPS) è impiegato nei packaging in polistirolo e nei pannelli isolanti degli edifici.

Per quanto riguarda le applicazioni dell’ABS, i settori degli elettrodomestici e dell’automotive hanno registrato una domanda inferiore al solito. La domanda è diminuita nel settore degli elettrodomestici dopo un leggero aumento degli ordini nei mesi estivi. Il mese di giugno è tipicamente un periodo di picco della domanda di ABS, ampiamente utilizzato per la produzione di elettrodomestici e componenti per autoveicoli.

A parte questo, è probabile che i cali di novembre non stimolino l’interesse generale all’acquisto di materiale spot verso la fine dell’anno, dato che i settori dei derivati non danno segni di ripresa.

Scarso interesse per le importazioni competitive

Infine, anche le origini extra-europee più aggressive non suscitano interesse. I prezzi di importazione sono piuttosto competitivi, in particolare per l’ABS. L’ABS iniez. naturale sudcoreano è stato venduto a €1600/ton su base DDP Italia, 90 giorni. In Germania, le trattative per la stessa origine e lo stesso grado si sono attestate a €1550-1600/ton su base DDP, 60 giorni.

I range spot dell’ABS iniez. naturale, invece, si sono attestati a €1900-2100/ton su base FD, 60 giorni, in Italia e Nord Europa.

Tuttavia, molti buyer non hanno sentito alcun incentivo per l’acquisto di questi carichi. Evitano di effettuare acquisti di importazione a causa dei lunghi tempi di consegna e dell’avvicinarsi delle festività di fine anno. Anche se non è stato confermato da fonti primarie, si dice che quest’anno i produttori europei potrebbero interrompere le loro attività più a lungo durante il periodo festivo rispetto al solito a causa della debolezza della domanda da parte degli utenti finali. Poiché la domanda è il problema principale, preferiscono acquistare il minimo indispensabile dal mercato spot.
Prova Gratuita
Login