Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PE Cina resta in calo per domanda debole

  • 14/11/2018 (11:14)
In Cina, il trend ribassista nel mercato del PE iniziato a metà ottobre ha continuato a segnare il mercato per un’altra settimana. I player hanno indicato lo stato debole della domanda come causa delle diminuzioni dei prezzi locali e di importazione.

L’offerta ampia extraregionale e il complesso energetico debole si sono aggiunti ai prezzi in calo del PE. Il Price Wizard di ChemOrbis mostra che la media settimanale dei prezzi del petrolio ha di recente toccato il minimo degli ultimi nove mesi, dopo aver registrato diminuzioni per sei settimane consecutive.

Anche i prezzi in calo dei future sono stati citati come un altro fattore che pesa sul mercato. I future dell’LLDPE sul Dalian Commodity Exchange hanno registrato una diminuzione settimanale di CNY150/ton ($22/ton) al 13 novembre.

Un trader ha osservato “I prezzi di PE sono diminuiti ancora questa settimana. Le diminuzioni in corso sui prezzi del petrolio e dei future hanno continuato a ostacolare l’interesse all’acquisto. Ci aspettiamo che il mercato del PE resti in calo nel breve termine”.

Per quanto riguarda la domanda, la volatilità dello yuan cinese per le tensioni commerciali in corso con gli USA continua a tenere i buyer ai margini del mercato, mentre l’avvicinarsi della fine dell’anno spinge i trader a concentrarsi sull’abbassamento delle scorte.

Un altro trader ha commentato “La domanda dalla Cina è piuttosto stagnante in questi giorni. Crediamo che i prezzi di PE non possano registrare un rimbalzo nei prossimi giorni a causa dei future in calo del petrolio, delle preoccupazioni per il tasso di cambio e delle attività di acquisto scarse”.
Prova Gratuita