Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PP Turchia verso la stabilità, seguiranno gli altri polimeri?

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 11/06/2021 (11:11)
I prezzi di PP in Turchia hanno visto stabilità nelle ultime due settimane, dopo il crollo di maggio. Sempre più player sono convinti che il mercato abbia di recente raggiunto il minimo. Ora la domanda circa la traiettoria degli altri mercati dei polimeri che hanno raggiunto i minimi degli ultimi mesi è: “Anche PE e PVC seguiranno il trend?”

Prices – Homo-PP – LDPE – LLDPE – HDPE – CIF – Turkey vs. China

Offerte PPH import stabili grazie a ripresa della domanda

I prezzi di PP omo hanno registrato diminuzioni complessive di $651/ton (33%) per la rafia e di $763/ton (35%) per la fibra da circa metà marzo, quando il mercato è diminuito in risposta alla domanda in calo, come mostrato dai dati medi settimanali dell’indice delle importazioni di ChemOrbis.

I prezzi erano aumentati di ben $542/ton (38%) per la rafia e di $673/ton (45%) per la fibra in totale, durante il trend fortemente rialzista guidato dall’offerta corta a febbraio, come indicato dai dati.

I buyer sono tornati a rifornire le scorte con l’inizio di giugno, dopo aver saltato gli acquisti ad aprile e maggio. L’opinione secondo cui il minimo del mercato sia vicino, basato sulla chiusura della finestra di arbitraggio dall’Asia per i tassi di nolo elevati e una relativa diminuzione dalle scorte per i venditori, ha tentato i buyer.

“Abbiamo potato per l’acquisto di alcuni volumi visto il rallentamento delle diminuzioni e il graduale allentamento delle restrizioni legate al Covid. Prima di tutto, avevamo bisogno di abbassare i nostri costi derivati dai prezzi molto elevati dei carichi che sono arrivati di recente”, ha spiegato un buyer.

I prezzi pari o vicino ai $1250/ton per la rafia e ai $1300/ton per la fibra per le origini soggette al 6.5% di dazio sono stati accettati dai trasformatori di PP. “Non ci aspettiamo diminuzioni visibili per il PP d’ora in avanti perché le offerte cinesi sono per lo più scomparse per la chiusura delle opportunità di arbitraggio da parte dei venditori”, hanno osservato i consumatori.

I trader concordano: “Il mercato sembra essersi fermato in questi giorni perché i prezzi non hanno altro spazio per diminuire, considerando i prezzi del petrolio ai massimi degli ultimi anni e i costi della nafta in salita”. Infatti, il premio della Turchia sul mercato del PP rafia/iniez. di importazione della Cina si attesta a circa $135/ton, mentre un altro giro di aumenti dei costi di spedizione molto probabilmente scoraggerà i fornitori asiatici.

LDPE verso ulteriori cali, le attese variano a seconda dei gradi

Il PE non ha avuto tregua dal trend ribassista perché i venditori hanno concesso ulteriori diminuzioni per sollevare la domanda. Mentre le voci circa il possibile raggiungimento del minimo per il PP devono ancora avere un impatto sul PE, la pressione sull’LDPE è aumentata vista l’offerta buona e i prezzi ai minimi degli ultimi sette mesi in Cina.

L’LDPE di importazione dal Medio Oriente ha perso altri $30/ton dalla scorsa settimana per essere quotato a $1500-1520/ton CIF Turchia, dazio del 6.5%, cash. Per alcuni produttori, le diminuzioni mensili complessive di giugno hanno sfiorato i $300/ton.

“Ci aspettiamo che i prezzi scendano presto sotto i $1500/ton per la domanda tiepida. La pressione ribassista dalla Cina continua”, hanno osservato i player. Secondo i dati di ChemOrbis, la Turchia ha un premio di poco più di $300/ton sul mercato dell’LDPE import della Cina, il che porta ad attese ribassiste.

Intanto, il sentimento sembra essere incerto per LLDPE e HDPE. I buyer mantengono le loro attese ribassiste per il breve termine, citando la domanda scoraggiante in Cina.

Le offerte di importazione su base CFR Cina hanno ignorato il petrolio ai massimi degli ultimi anni e sono diminuite di $20-40/ton sulla settimana, mentre l’export colpito dai noli e le nuove capacità hanno pesato sui consumi.

Tuttavia, alcuni trader ritengono che il trend stabile del PP possa influire su alcuni gradi di PE. Il minimo per HDPE e LLDPE potrebbe essere vicino, considerando il premio in calo di circa $160/ton della Turchia sui mercati import della Cina, rispetto ai mesi precedenti.

In ogni caso, la direzione del mercato di importazione della Cina sarà sotto stretta osservazione. I prezzi sono in calo per il mancato supporto della domanda, i prezzi delle olefine in calo in Asia e la pressione dalle nuove capacità di poliolefine che supera il complesso energetico in rialzo in questo importante mercato.

Sentimento resta debole per il PVC

I prezzi del PVC di importazione sono scesi ai minimi degli ultimi quattro mesi poiché i venditori hanno applicato ulteriori cali ai prezzi di giugno questa settimana a causa della domanda ferma. Il sentimento non ha risposto alla stabilità del PP a causa di una serie di fattori.

Le limitazioni in corso da parte dei fornitori europei non hanno compensato l’impatto della domanda ferma e le fonti alternative come Iran, Ucraina, Egitto e Pakistan hanno fornito prezzi competitivi. Ora che un produttore di Taiwan dovrebbe applicare diminuzioni per luglio di circa $100/ton e oltre per i mercati asiatici, i player della Turchia si aspettano nuove diminuzioni.

“La velocità della ripresa nel mercato chiave dell’India sarà un fattore determinante da monitorare. I trasformatori della Turchia non hanno molto potere d’acquisto e questo limita i volumi di trading”, hanno osservato i player.

Un grosso trader ha aggiunto “Abbiamo più fiducia nel fatto che il PP abbia raggiunto il minimo, anche se non ci aspettiamo aumenti a breve. Tuttavia, i prezzi di LDPE e PVC hanno ancora spazio per diminuire, sulla base delle dinamiche della domanda in Turchia”.
Prova Gratuita
Login