Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PS Turchia, premio sulla Cina per la prima volta da agosto

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 14/12/2020 (18:38)
I prezzi del PS di importazione in Turchia sono stati al di sotto di quelli della Cina dal mese di agosto a causa dei rapidi aumenti registrati da quest’ultimo mercato. La svalutazione della lira turca rispetto alle altre valute aveva mantenuto la domanda per lo più legata alle necessità durante il terzo trimestre, tenendo sotto controllo eventuali aumenti di prezzo.

Tuttavia, il calo dell’offerta e gli aumenti senza precedenti dei tassi di nolo hanno portato ad aumenti più forti a metà dell’ultimo trimestre del 2020. La mancanza di molti fornitori asiatici tra cui la Corea del Sud e l’India a causa della mancanza di container e delle quotazioni ridotte ha portato i venditori a chiedere aumenti di prezzo maggiori verso fine novembre.

I player turchi hanno ricevuto aumenti a 3 cifre dai produttori coreani di PS all’inizio di dicembre. Secondo la media settimanale del Price Index di ChemOrbis, il GPPS e l’HIPS coreano su base CFR Turchia è stato commercializzato con un gap di $160/ton e $110/ton rispetto ai livelli in Cina, alla fine della scorsa settimana.

Questo anche perché il mercato cinese del PS di importazione ha registrato cali di $40-50/ton durante la settimana in seguito agli incessanti aumenti degli ultimi due mesi. Ciò è dovuto principalmente al calo dei prezzi spot dello stirene in Asia, che hanno perso circa il 15% nelle ultime 2 settimane.



Un trader ha riportato, “Il nostro fornitore ha tentato aumenti di $300/ton a causa dei problemi logistici, dell’aumento vertiginoso dei tassi di nolo e della loro mancanza di pressione dalle vendite. Non è stato possibile ottenere sconti oltre i $20/ton”.

L’outlook a breve termine rimane rialzista dato che i problemi di offerta non dovrebbero risolversi presto, considerando il fatto che i tassi di nolo dovrebbero rimanere alti durante i primi mesi del 2021. D’altra parte, resta da vedere per quanto tempo la Turchia manterrà il suo premio sulla Cina.
Prova Gratuita
Login