Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Mercato PS ai minimi degli ultimi 6 mesi in Europa e degli ultimi 7 mesi in Asia

  • 16/05/2017 (11:08)
Secondo i livelli medi settimanali del Price Index di ChemOrbis, il mercato del PS di importazione in Cina ha seguito un trend ribassista da metà febbraio a causa dei costi di produzione in calo e della domanda debole, mentre le offerte locali di PS in Europa hanno registrato notevoli diminuzioni negli ultimi due mesi. Queste diminuzioni notevoli in entrambe le regioni hanno fatto sì che i prezzi medi toccassero i livelli minimi degli ultimi sei-sette mesi, come si può vedere dal grafico che segue, realizzato con il Price Wizard di ChemOrbis.



In Cina il trend ribassista è iniziato alla fine delle festività per il Capodanno cinese, con le importazioni di PS che hanno registrato un calo complessivo di circa $420/ton da allora, secondo i dati del Price Index di ChemOrbis. Le offerte in calo hanno seguito le perdite registrate dai mercati delle materie prime, dove i prezzi spot dello stirene sono crollati di circa $500-505/ton nello stesso lasso di tempo. Il mercato del PS di importazione in Cina ha toccato di recente il livello minimo visto l’ultima volta a inizio novembre.

Per quanto riguarda l’Europa, a causa della pressione ribassista dall’Asia e dai livelli delle scorte in crescita, i prezzi spot dello stirene su base FOB NWE sono crollati di $560/ton da metà febbraio. A seguito dei costi in calo dei feedstock, il mercato locale del PS ha registrato un calo complessivo di circa €505/ton in media da inizio marzo, nonostante i brevi rimbalzi visti in questo periodo. Le offerte attuali di GPPS locale indicano i livelli più bassi da fine novembre.



Tuttavia i player si stanno chiedendo se i mercati di PS in entrambe le regioni siano vicini al minimo, dopo le forti diminuzioni consecutive. I player sperano nel fatto che i prezzi spot dello stirene abbiano di recente recuperato un po’ di terreno in Europa e Asia, anche se di poco, dopo l’aumento visto nei mercati del petrolio. Osserveranno quindi da vicino i mercati delle materie prime per vedere se il recente rimbalzo avrà vita breve o sarà sostenibile.
Prova Gratuita