Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PVC Europa: attese per ottobre

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 15/09/2015 (16:50)
Le trattative per il PVC di settembre continuano ad essere chiuse in ribasso nei mercati europei, e i player hanno iniziato ad esprimere le loro attese per ottobre.

Un produttore di PVC del sud Europa ha chiuso delle trattative spot con diminuzioni di €45/ton per settembre, dopo aver applicato delle piccole riduzioni di €35/ton all’inizio del mese. Una fonte del produttore ha commentato “La domanda è buona e alcuni produttori hanno scorte basse. E’ troppo presto per parlare dell’outlook di ottobre, ma crediamo che sia possibile una stabilizzazione, a seconda dell’andamento dei mercati delle materie prime e delle scorte dei produttori. Non ci aspettiamo di vedere ulteriori riduzioni nel prossimo mese”.

Un produttore del nord Europa si aspetta di chiudere i GA del PVC per settembre con diminuzioni di €45/ton sul mese. Una fonte del produttore ha riportato “La domanda è regolare, ma alcuni buyer stanno adottando un atteggiamento di attesa in vista di un miglioramento dei prezzi a ottobre. Per quanto riguarda i costi dei feedstock, crediamo che i prezzi del PVC possano emergere da rollover a in leggero calo nel prossimo mese”.

Sebbene i produttori abbiano iniziato a chiedersi se sia possibile una stabilizzazione per il prossimo mese, la maggior parte dei player crede che per ora i prezzi del PVC abbiano ancora spazio per diminuire. Per quanto riguarda i mercati delle materie prime, i prezzi spot dell’etilene sono stabili, mentre i prezzi spot della nafta sono diminuiti all’inizio di questa settimana, scendendo sotto la soglia di $400/ton CIF NWE.

In Italia, gli ultimi prezzi spot del PVC sono riportati a €855-930/ton per il k67 e a €860-960/ton per i gradi speciali, FD, 60 giorni. I distributori di un produttore dell’est Europa hanno concesso nuove riduzioni sui prezzi rispetto alle offerte iniziali di settembre. Secondo i venditori, i buyer restano cauti in vista di ulteriori diminuzioni a ottobre. I venditori non si aspettano di vedere un cambio di direzione del trend, dato che i costi dei feedstock restano bassi e che l’offerta è sufficiente, e prevedono piccole riduzioni per il prossimo mese.

Diversi trasformatori hanno acquistato materiale con sconti di €45/ton per settembre e hanno affermato di non avere intenzione di acquistare ulteriori volumi fino a ottobre, quando si aspettano di vedere nuove diminuzioni. Alcuni di loro hanno riportato di aver ricevuto offerte per il materiale dagli USA. Le offerte per quest’origine sono quotate al livello unico di €780/ton DDP Italia, incluso un dazio doganale del 6.5%, 60 giorni. Nonostante il livello del materiale dagli USA sia inferiore rispetto ai prezzi locali in Italia, non ha riscosso molto interesse all’acquisto, a causa delle attese ribassiste dei buyer per ottobre.

In Germania, un distributore ha venduto PVC dal Nord Europa con riduzioni di €45/ton sul mese a €880-900/ton per il k67, a €900-910/ton per il k64-65 e il k58, e a €900-920/ton per il k70, FD, 30 giorni. Il venditore ha commentato “Il mercato è calmo per ora, poiché i buyer si aspettano di vedere ulteriori diminuzioni a ottobre. Non stiamo acquistando molto materiale perché anche noi crediamo che il trend sarà ribassista il prossimo mese”. Alcuni buyer hanno chiuso i GA per il PVC di settembre in calo di €45-50/ton su agosto. Per quanto riguarda ottobre, i buyer credono che il mercato del PVC abbia ancora spazio per diminuire.
Prova Gratuita
Login