Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PVC Italia in calo a novembre per etilene in diminuzione

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 11/11/2019 (12:09)
In Italia, il mercato del PVC è di nuovo in calo, dopo che le offerte di novembre sono state annunciate con diminuzioni di €15/ton in seguito al calo dell’etilene. Alcuni fornitori hanno riportato riduzioni minori per compensare le perdite precedenti, mentre diverse fonti hanno affermato che c’erano poche possibilità di mantenere i prezzi stabili per le dinamiche di domanda e offerta non di supporto.

Tuttavia gli sconti offerti devono ancora smuovere l’interesse all’acquisto perché i buyer spingono per ottenere ulteriori ribassi a causa della domanda piuttosto debole in questo periodo dell’anno.

Prezzi spot K67-68 quasi ai minimi degli ultimi 4 anni

Le diminuzioni di novembre hanno fatto toccare a tutti i gradi di PVC in Italia i livelli più bassi da marzo 2016, sulla base della media settimanale riportata da ChemOrbis.

I dati mostrano inoltre che i prezzi di PVC hanno perso circa il 5% per il K67-68, il 6% per il K70 e il 7% per il k64-65 e K58 da luglio 2019 in avanti.

Premio del mercato del PVC sull’etilene ai massimi degli ultimi 9 mesi

In Europa, il gap tra i prezzi spot dell’etilene e i prezzi del k67-68 si è ampliato a quasi €55/ton ($61/ton), il premio più ampio da metà febbraio 2019 sulla base della media settimanale, secondo i dati di ChemOrbis. Questo perché i prezzi spot dell’etilene sono diminuiti a un tasso più rapido, come conseguenza dell’offerta lunga per la domanda bassa di derivati mentre i prezzi di PVC sono diminuiti solo ora, dopo aver seguito un trend da stabile a in leggero rialzo a ottobre.

Alcuni player sostengono che questo potrebbe aumentare la pressione sui venditori, considerando che dicembre non sarà un mese forte in termini di attività di trading.

Il PVC toccherà nuovi minimi?

Alcuni player hanno affermato che potrebbero concedere sconti speciali per raggiungere i loro target di vendita a fine anno. Alcuni venditori hanno già ridotto i prezzi di oltre €15/ton per essere in grado di muovere più volumi in vista della fine dell’anno. Dall’altra parte, alcuni fornitori non sono disposti a perdere ulteriori margini dando sconti oltre la metà del calo dell’etilene.

Una fonte di un produttore ha affermato “Abbiamo riportato cali di €15/ton sulle nostre offerte perché erano sui massimi dei range di prezzo. Tuttavia, i buyer evitano di fare scorte nonostante i prezzi competitivi. i nostri margini sono stati ridotti per buona parte dell’anno. Non abbiamo intenzione di vendere oltre le nostre quote regolari se i nostri competitor applicheranno sconti ulteriori”.

I buyer potrebbero valutare di acquistare maggiori volumi, se riusciranno a ottenere ulteriori sconti, per essere coperti a dicembre, secondo quanto riportato dai distributori. Un compoundatore ha affermato “Abbiamo acquistato volumi limitati a novembre perché abbiamo fatto delle scorte a ottobre. Ora stiamo negoziando con il nostro fornitore per acquistar maggiori volumi”.
Prova Gratuita