Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PVC Turchia cala ulteriormente, fattori ribassisti prevalgono

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 01/07/2022 (10:24)
Le diminuzioni del PVC si sono rafforzate in Turchia dalla scorsa settimana dato che una serie di fattori ribassisti ha continuato a pervadere sia il mercato della resina che dei prodotti finiti. I prezzi di luglio sono emersi con forti riduzioni sotto la pressione delle controfferte in ribasso dei buyer a causa del trend ribassista globale.

Import PVC Prices – CIF Turkey

Import PVC K67 scende ancora di $110-130/ton nella seconda metà di giugno

I prezzi del PVC K67 hanno subito cali più rapidi rispetto alla prima metà di giugno. Questo è dovuto principalmente al fatto che la domanda debole, unita alle pressioni inflazionistiche, alla liquidità limitata e agli atteggiamenti più aggressivi dei venditori asiatici in Turchia hanno trascinato il mercato in calo modo più marcato.

Secondo i dati medi settimanali di ChemOrbis, i prezzi del K67 esente da dazio e soggetto a dazio sono scesi di altri $110-130/ton nelle ultime due settimane, in linea con l’outlook ribassista globale. I problemi economici a causa del cambio volatile, i mercati a valle deboli nel paese e l’offerta abbondante russa nei magazzini hanno pesato sui venditori.

Offerta dall’Europa dà segnali di miglioramento

Il K67 esente da dazio è stato quotato in calo di $90-150/ton rispetto alla scorsa settimana a $1440-1550/ton CIF Turchia, cash. I produttori europei hanno annunciato forti diminuzioni rispetto ai livelli di giugno in linea con i segnali di miglioramento dell’offerta dalla regione.

Un importante produttore del Nord Europa ha annunciato le offerte iniziali a $1550/ton CIF Turchia, ma ha trovato resistenza. Le offerte di altri produttori erano inferiori, pari a $1470-1500/ton, influenzate dalle controfferte più basse dei trasformatori.

Infatti, i mercati spot europei sono rimasti all’ombra di aspettative deboli per il contratto del monomero e dei consumi inflazionistici, che hanno spinto i fornitori a concentrarsi sull’export. Questo nonostante il mercato della Turchia del K67 esente da dazio sia stato scambiato $550-650/ton al di sotto dei mercati locali spot europei.

Diversi player hanno concordato che "i produttori europei avrebbero potuto aumentare le esportazioni in Turchia per mantenere alti i margini nei propri mercati".

Venditori Corea del Sud adottano politiche di prezzo più aggressive

Intanto, il PVC K67 dalla Corea del Sud è diminuito di $40-100/ton a $1440-1500/ton CIF, esente da dazio sulla settimana e ha formato i minimi del mercato esente da dazio. Un trader ha osservato, “I fornitori coreani hanno pressione dalle scorte a causa della forte concorrenza in Asia”.

Nel mercato tassabile, il range è diminuito di $50-60/ton sulla settimana per attestarsi a $1360-1450/ton CIF, dazio del 6.5%. Il K67 dalla Russia è sceso leggermente sotto i $1400/ton CIF mentre i carichi cinesi sono rimasti in calo e formano i minimi.

PVC K70 sotto maggiore pressione rispetto al K58

Nel mercato locale, il K67 è diminuito di $30-40/ton rispetto alla scorsa settimana a $1900-1970/ton ex-warehouse Turchia, IVA inclusa. I prezzi del PVC K70 sono scesi di $100-110/ton a $2050-2120/ton, mentre i prezzi di K58 sono diminuiti di $90-100/ton a $2030-2100/ton, a livello teorico.

Secondo i dati medi settimanali di ChemOrbis, il gap tra il K70 e il K58 ha toccato il livello più basso da maggio 2021, attestandosi a $20/ton. Questo a causa dell’offerta lunga e della domanda debole che hanno tenuto il K70 sotto una maggiore pressione. Un trader ha affermato che il settore dei cavi è stato fermo a causa dell’attività debole nel settore costruzioni mentre diversi produttori di scarpe e ciabatte sono passati dalla resina di PVC alla gomma.
Prova Gratuita
Login