Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato europeo PET: continua il trend rialzista

  • 10/08/2017 (10:52)
In Europa le trattative di PET di agosto sono state concluse da rollover a leggeri aumenti, in linea con le attese. Anche se la domanda avrebbe dovuto rallentare a causa delle ferie estive, le buone condizioni climatiche hanno stimolato ulteriormente la domanda di prodotti finiti in alcuni settori, aggiungendosi alla mancanza di disponibilità nel mercato del PET. I mercati asiatici in salita hanno contribuito al trend rialzista in Europa.

All’inizio del mese, un venditore ha commentato "Abbiamo esaurito le nostre quote di agosto a rollover su luglio. I produttori di bottiglie in Italia stanno posticipando le ferie perché la domanda resta forte, grazie al clima favorevole".

I player del mercato hanno riportato che la domanda nel Nord Europa non è forte come lo è in Italia e Spagna. Un buyer in Belgio ha confermato "Il mercato nel Nord Europa è più calmo rispetto al Sud Europa".

Non solo la domanda forte di prodotti finiti, ma anche l’offerta limitata ha continuato a supportare il trend rialzista nel mercato del PET. I player hanno parlato dell’assenza dal mercato della JBF, Belgio, anche se non sono state riportate notizie ufficiali sullo stato dell’impianto al momento della pubblicazione. Inoltre, la società Lotte Chemical ha dichiarato forza maggiore sull’offerta di PET da uno dei due impianti del complesso di Wilton, Regno Unito, secondo alcuni player della regione.

Un buyer ha osservato "Abbiamo ricevuto offerte dal mercato a contratto per lo più a rollover, mentre le offerte spot sono da stabili a in leggero rialzo di €10/ton. La disponibilità nel mercato spot è corta e temiamo che possa diminuire ulteriormente, in linea con i recenti fermi impianto".

Un venditore in Svizzera ha espresso opinioni simili, commentando "Le limitazioni dell’offerta sono evidenti nel mercato. Anche se non ci sono molti fermi impianto nella regione, i produttori hanno fatto funzionare gli impianti sulla base degli ordini negli ultimi mesi. Con le recenti interruzioni alla produzione, la domanda ha quinti superato l’offerta. Crediamo che i prezzi di PET resteranno sotto pressione a settembre-ottobre. Tuttavia dobbiamo tenere sotto controllo le offerte di importazione, emerse a livelli competitivi di recente grazie al cambio positivo euro-dollaro".

Le aspettative per settembre restano in rialzo. Un produttore di bottiglie in Italia ha riportato di aver acquistato materiale di importazione con consegna a settembre-ottobre, perché i produttori europei hanno già esaurito le allocazioni di agosto. Ha poi affermato "Non crediamo che le origini europee siano competitive a livello di prezzi. La domanda dai trasformatori del settore delle acque minerali resta forte grazie alle alte temperature. Produrremo a tassi completi ad agosto, ma la domanda di settembre dipenderà per lo più dal clima".

Un distributore ha riportato "Abbiamo ricevuto diverse richieste da nuovi clienti che cercano materiale extra. I prezzi resteranno in rialzo a settembre".

Anche i prezzi dei feedstock sono in salita, per via della buona domanda di derivati. Se i prezzi del petrolio e i costi delle materie prime continueranno a salire, i prezzi di PET non vedranno alcun calo a settembre, soprattutto se le condizioni del clima continueranno a supportare i trasformatori di prodotti finiti.
Prova Gratuita