Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato europeo PS pronto ad aumentare per il secondo mese consecutivo

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 25/02/2019 (11:35)
In Europa, il mercato del PS è pronto a registrare un nuovo giro di aumenti a marzo dopo che i prezzi sono rimbalzati a febbraio dal livello più basso da quattro anni. Le aspettative rialziste dei player sono basate per lo più sulle limitazioni dell’offerta nella regione e sull’incremento dei costi delle materie prime.

Le aspettative rialziste per marzo spingono le attività di pre-buying

Il business del PS di febbraio è stato pressoché concluso la scorsa settimana con aumenti di circa €20-40/ton rispetto a gennaio. I venditori hanno riportato una buona domanda per le aspettative diffuse che il trend rialzista possa rafforzarsi a marzo.

Intanto, alcuni player hanno riportato che le voci rialziste per marzo hanno spinto le attività di pre-buying nella regione in quanto i buyer hanno pianificato l’acquisto di carichi extra prima che i prezzi aumenteranno ancora il prossimo mese.

Un distributore di un produttore nord europeo ha commentato, “Abbiamo recentemente concluso delle trattative di PS di febbraio con aumenti di €30-40/ton. Non avvertiamo pressione dalle vendite in quanto le nostre allocazioni di PS sono limitate e l’outlook per marzo resta rialzista”.

L’offerta limitata mantiene il mercato al rialzo

I distributori di diversi produttori europei di PS hanno riportato che l’offerta regionale è rimasta complessivamente scarsa e non sono stati in grado di soddisfare tutte le richieste dei loro clienti a febbraio.

I buyer hanno confermato questa situazione e hanno riportato che hanno dovuto cercare materiale da diverse fonti di approvvigionamento.

Un produttore di articoli monouso in Belgio ha commentato, “Abbiamo concluso i nostri contratti di PS di febbraio con aumenti di €20-30/ton. È stato difficile assicurarci tutte le nostre necessità questo mese per via delle scorte limitate dei fornitori, che potrebbero supportare un ulteriore rialzo dei prezzi a marzo”.

Lo stirene rappresenta un altro fattore a supporto delle attese rialziste

Secondo i dati del Price Wizard di ChemOrbis, la media settimanale dei prezzi spot dello stirene su base CIF NWE ha registrato un trend da stabile a in rialzo per circa sei settimane, posizionandosi ai livelli più elevati da inizio novembre.

L’aumento dei prezzi della nafta e dei future del petrolio ha contribuito al trend leggermente rialzista del mercato spot dello stirene mentre i player pensano che i prezzi spot possano ricevere ulteriore supporto dalle imminenti manutenzioni ad alcuni cracker nella regione.

Il trend rialzista del mercato spot dello stirene potrebbe aprire la strada a un aumento nei contratti del monomero di marzo, con i player che parlano di un probabile rialzo di circa 40-50/ton.

I contratti dello stirene di febbraio sono stati siglati definitivamente a €995/ton, in rialzo di €20/ton da gennaio.
Prova Gratuita