Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Nuova insorgenza di COVID-19 pesa su sentimento polimeri in Vietnam

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 31/07/2020 (11:13)
La ripresa dell’epidemia di COVID-19 in Vietnam, il primo paese del Sudest Asiatico a rimuovere le restrizioni ad aprile, ha segnato una brutta fine al periodo di 100 giorni di non trasmissione del virus a livello locale nella nazione. Mentre il paese si trova ora alle prese con una nuova insorgenza dei casi, le preoccupazioni sulla ripresa della domanda sono tornate in primo piano nei mercati dei polimeri questa settimana.

Timori che nuovi lockdown possano limitare le attività

Il Vietnam è in massima allerta dopo che nuovi casi sono stati confermati durante il weekend nella terza città più grande del paese, Danang. A partire dal 28 luglio, tutti i voli da e per Danang sono stati sospesi per quindici giorni. Le norme sul distanziamento sociale sono state riadottate e tutti i servizi non essenziali sono stati chiusi.

Anche se le autorità hanno affermato che questo non è un totale lockdown della città, i timori di nuovi lockdown hanno lasciato la maggior parte dei player di polimeri inattivi finora e l’attività di acquisto è diminuita.

Resistenza dei buyer ferma mercati di PP, PE

I prezzi di PP e PE di importazione in Vietnam hanno seguito un trend per lo più rialzista dalla fine di aprile. Questa settimana, il trend rialzista è venuto meno perché la resistenza intensa dei buyer a nuovi aumenti ha frenato i mercati, visti nuovi casi di COVID-19.

Secondo i dati del Price Index di ChemOrbis, i prezzi delle poliolefine su base CIF Vietnam hanno già recuperato quanto perso durante il periodo della pandemia che ha colpito i mercati.

“Dall’inizio del trend rialzista, i buyer in Vietnam hanno fatto resistenza alle offerte in salita, lamentando di non riuscire a fare passare gli aumenti costanti dei prezzi dei polimeri sui loro clienti finali. Questa settimana, non sono neanche sul mercato per proporre controfferte. La domanda è evaporata per i timori di una seconda ondata”, hanno spiegato alcuni venditori.

Un trasformatore di PE ha osservato “Non pensiamo di fare nuovi acquisti al momento perché siamo preoccupati dell’insorgenza di nuovi casi che potrebbe portare a nuovi lockdown a breve”.

Buyer locali PVC riluttanti ad accettare offerte di agosto

Nel mercato di PVC del paese, un produttore domestico ha annunciato le offerte di PVC di agosto con aumenti su luglio, seguendo le orme di uno dei maggiori produttori di Taiwan che ha applicato aumenti di $20/ton sulle nuove offerte per i mercati asiatici due settimane fa.

Il produttore vietnamita ha aumentato i prezzi locali di PVC k67 di VND700,000-1,300,000/ton ($30-56/ton).

Una fonte del produttore ha commentato “I buyer sono riluttanti ad accettare i nuovi livelli di prezzo perché ritenuti troppo alti. La domanda nel mercato domestico è debole a causa della stagione delle piogge e dei timori di una seconda ondata di COVID-19. Di conseguenza, crediamo che il trend rialzista non possa continuare nel breve termine”.
Prova Gratuita
Login