Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

OCSE riduce previsioni di crescita per paesi sviluppati

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 15/09/2014 (17:32)
L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha rivisto in ribasso le previsioni di crescita per il 2014 delle principali economie sviluppate, a causa dei rischi geopolitici in aumento e della ripresa ancora insoddisfacente dell’Europa.

L’OCSE si aspetta che l’economia dell’Eurozona cresca dello 0.8% quest’anno, in calo rispetto alle previsioni precedenti dell’1.2% annunciate a maggio. Secondo l’Organizzazione, il PIL degli USA crescerà del 2.1% nel 2014, invece che del 2.6%.

Per Germania, Francia e Italia l’OCSE ha tagliato le previsioni di crescita per il 2014 rispettivamente all’1.5%, allo 0.4% e allo 0.4%. Secondo l’Organizzazione, nel 2015 la Germania crescerà dell’1.5%, la Francia dell’1% e l’Italia dello 0.1%.

L’OCSE si aspetta che l’economia giapponese cresca dello 0.9% quest’anno e dell’1.1% il prossimo, mentre la Cina crescerà del 7.4% e del 7.3% rispettivamente nel 2014 e nel 2015. L’India dovrebbe crescere del 5.7% quest’anno e del 5.9% nel 2015.

Per il Regno Unito l’Organizzazione prevede un tasso di crescita del 3.1% nel 2014 e del 2.8% nel 2015.
Prova Gratuita
Login