Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

OCSE riduce stime di crescita economica globale

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 09/11/2015 (17:39)
Secondo quanto riportato dai media, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) ha ridotto le stime della crescita economica globale a causa del persistente rallentamento dell’economia cinese e della crescita economica più debole nei mercati emergenti. Secondo l’OCSE, l’economia globale crescerà del 2.9% quest’anno e del 3.3% nel 2016, rispettivamente in calo del 3% e del 3.6% a settembre.

Per quanto riguarda l’economia cinese, l’OCSE ha stimato un tasso di crescita del 6.8% nel 2015 e del 6.5% nel 2016 rispetto a un tasso di crescita del 7.4% nel 2014. Secondo l’organizzazione, la domanda più debole dalla Cina ha già colpito alcuni mercati emergenti come il Brasile e le sfide economiche sono aumentate per alcune economie emergenti. L’economia del Brasile sarà in contrazione del 3.1% quest’anno e dell’1.2% l’anno prossimo rispetto alle stime precedenti rispettivamente del 2.8% e dello 0.7% a settembre. Intanto, il Prodotto Interno Lordo (PIL) del Giappone dovrebbe crescere dello 0.6% quest’anno e dell’1% nel 2016, stabile per il 2015 e in calo rispetto alla stima di crescita precedente dell’1.2% per il 2016.

Inoltre, l’OCSE ha ridotto le stime di crescita economica dell’Eurozona dello 0.1% per il 2015 e 2016 rispettivamente all’1.5% e all’1.8% nel 2016. Per quanto riguarda l’economia degli USA, intanto, l’organizzazione si attende una crescita del 2.4% quest’anno e del 2.5% nel 2016 per la produzione e la domanda in aumento.

Per l’economia turca, invece, l’OCSE ha mantenuto le stime di crescita del 2015 al 3.1%, mentre ha ridotto le stime di crescita per il 2016 al 3.4% rispetto al 3.9% a causa del trambusto politico regionale e del rallentamento delle economie dell’Eurozona e di quella cinese.
Prova Gratuita
Login