Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

OPEC decide di non ridurre la produzione per difendere quota di mercato

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 04/12/2015 (18:17)
Secondo fonti dei media, l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC) ha deciso di non frenare la produzione di petrolio oggi alla conferenza di cartello a Vienna in modo da difendere la loro quota di mercato. L’ OPEC ha anche deciso di aumentare il tetto massimo della loro produzione a 31.5 milioni di barili di petrolio al giorno (bpd) rispetto al tetto attuale di 30 milioni di bpd.

In vista della conferenza a Vienna, il Ministro del petrolio dell’Iran Bijan Zangeneh aveva riportato di non avere intenzione di limitare la produzione di petrolio allo scopo di stabilizzare i mercati nel 2016. Al contrario, il paese ha intenzione di aumentare la produzione di petrolio di circa un milione di bpd per le attese della revoca delle sanzioni internazionali del prossimo anno. Anche l’Arabia Saudita ha riportato di poter considerare una riduzione solo se i paesi membri dell’OPEC, Iraq e Iran e i paesi non membri dell’OPEC trovassero un accordo di cooperazione, aggiungendo di non sentirsi obbligati a riudurre la produzione nonostante il crollo dei prezzi del petrolio.

Secondo un sondaggio di Reuter, la produzione di petrolio dell’OPEC è aumentata a 31.77 milioni di bpd dai 31.64 milioni di bpd di ottobre.
Prova Gratuita
Login