Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Offerta corta porta aumenti su HDPE, LLDPE nel Sudest Asiatico

di Abdul Hadhi - ahadhi@chemorbis.com
  • 30/06/2020 (11:05)
I prezzi di importazione di HDPE e LLDPE film nel Sudest Asiatico sono aumentati a causa dell’offerta corta oltre che per il supporto dei costi delle materie prime in rialzo. Intanto, gli aumenti sull’HDPE hanno di poco superato quelli sull’LLDPE questo mese.

“Abbiamo aumentato le offerte di HDPE e LLDPE per l’offerta corta di entrambi i gradi e per i costi delle elevati di nafta ed etilene che hanno causato un aumento dei costi di produzione”, ha affermato una fonte di un produttore del Medio Oriente.

Aumenti HDPE superano aumenti LLDPE

Tra i due prodotti, gli aumenti sono stati più forti per l’HDPE.

“Le offerte di HDPE sono aumentate di $20-30/ton per l’offerta corta mentre le offerte di LLDPE sono aumentate di poco”, ha osservato un trader di Singapore. I suoi commenti sono stati condivisi anche da un trasformatore del Vietnam che ha lamentato i prezzi elevati dell’HDPE.

Nonostante i prezzi dei due prodotti siano passati dagli $800/ton agli $815/ton CIF SEA nella prima settimana di giugno, i prezzi di HDPE si sono poi spostati su livelli di $855/ton mentre l’LLDPE si è fermato a $845/ton, secondo i dati del Price Index di ChemOrbis.

I fermi impianto hanno contribuito all’offerta in calo, considerando che l’unità da 300,000 ton/anno di HDPE della PTT Global Chemical a MapTa Phut, Tailandia e l’unità da 335,000 ton/anno di HDPE di Lotte Chemical Titan Johor, Malesia, sono entrambe in manutenzione programmata.

Intanto, il grande complesso di PRefChem a Johor, Malesia, che ospita un’unità da 400,000 ton/anno di HDPE e una da 350,000 ton/anno di LLDPE dovrebbe essere riavviato a settembre, dopo un lungo fermo impianto a causa di un incendio avvenuto a marzo.

Etilene supporta i prezzi

I prezzi di PE hanno ricevuto il supporto dall’etilene, permettendo ai produttori di passare i costi di produzione in rialzo sui loro clienti.

I prezzi di etilene sono più che raddoppiati dai $355/ton di fine aprile a $790/ton CFR SEA, e sono ai livelli più alti da metà novembre dello scorso anno, prima dello scoppio della pandemia di COVID-19.

I prezzi della nafta hanno seguito un trend simile, essendo raddoppiati da $190/ton a $383/ton CFR Giappone nello stesso periodo.

Cresce resistenza dei buyer nei confronti degli aumenti

Oltre all’offerta relativamente corta e ai costi delle materie prime elevati, i fornitori hanno aumentato le offerte anche per le attese di un recupero della domanda e dei prezzi, dopo che altri paesi nella regione hanno allentato i lockdown legati al COVID-19.

Tuttavia, la resistenza dei buyer è emersa a causa del ritmo degli aumenti e della natura più graduale della ripresa.

“La domanda nel Sudest Asiatico è cresciuta, ma c’è resistenza da parte dei buyer che affermano di non poter passare gli aumenti sui loro clienti”, ha spiegato una fonte di un produttore.

Un trasformatore del Vietnam ha aggiunto “La domanda dei nostri prodotti finiti è piuttosto debole perché c’è poca richiesta per alcuni settori che fanno prodotti come detergenti per pavimenti. Anche la domanda di packaging per vestiario è diminuita perché le fabbriche di tessili non hanno molti nuovi ordini”.
Prova Gratuita
Login