Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Offerta corta spinge costi propilene in rialzo in Asia, Europa e USA

  • 31/01/2017 (12:22)
Secondo i prezzi settimanali medi del Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot del propilene hanno seguito un trend rialzista in Asia, Europa e USA da novembre 2016. L’offerta corta ha portato a prezzi spot in aumento, mentre la domanda in crescita dai mercati dei derivati in vista della stagione delle manutenzioni ha sostenuto il sentimento rialzista in Europa.



Negli USA, i prezzi spot del propilene hanno registrato forti incrementi di recente, portando a un aumento di 10 centesimi ($220/ton) rispetto a dicembre sul contratto mensile di gennaio del monomero. Il contratto mensile di gennaio del propilene è stato siglato a $915/ton (41.5 centesimi/lb) FD USG per il propilene grado polimero e a $882/ton (40 cent/lb) per il grado chimico.

I player hanno attribuito i prezzi spot in rialzo ai problemi di produzione agli impianti negli USA. Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, Exxon Mobil ha chiuso il complesso delle olefine di Baytown, Texas che ha una capacità di produzione di 800,000 ton/anno. Inoltre, Enterprise Products Partners ha avuto problemi all’unità di propilene Splitter II di Mont Belvieu, Texas.

In Asia, i prezzi spot del propilene si attestano attualmente a circa $890-895/ton su base FOB Corea, in rialzo di circa $30-35/ton su inizio anno, sostenuti da diverse manutenzioni nella regione nel periodo gennaio-aprile. Formosa (Taiwan) e SK Global (Corea del Sud) sono tra i produttori che hanno pianificato le manutenzioni alle unità di propilene nel periodo marzo-aprile, mentre la produzione di propilene di Jiangsu Shenghong (Cina) con capacità di 385,000 ton/anno al momento è ferma.

In Europa, i costi spot del propilene sono stati sostenuti dalla domanda forte dai mercati del PP per i prossimi fermi ai cracker dei principali produttori tra cui Exxon Mobil, Dow Chemical, Total e Shell, che dovrebbero andare in manutenzione contemporaneamente nel periodo febbraio-maggio. I player hanno riportato che i buyer hanno velocizzato gli acquisti di PP per le voci di mercato di prezzi in aumento a febbraio.
Una fonte di un produttore del nord Europa ha riportato, "Abbiamo chiuso i contratti di PP di gennaio in aumento di €50/ton su dicembre e chiederemo altri incrementi considerando le voci di altri rincari a febbraio. La domanda è migliorata in quanto i buyer hanno acquistato nuovi carichi per le attese rialziste".

I costi del propilene in Europa sono incrementati di circa €110-110/ton da inizio mese attestandosi a circa €780-785/ton su base FD NWE.

Per ulteriori dettagli sugli aggiornamenti recenti delle nuove capacità, manutenzioni e riavvii a livello globale, leggere le Notizie di Produzione PP di ChemOrbis .
Prova Gratuita