Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Offerte PVC in calo da Stati Uniti nei mercati di esportazione dopo aumenti di Harvey

  • 29/09/2017 (10:25)
Il PVC dagli Stati Uniti ha iniziato settembre con offerte in rialzo in diversi mercati di esportazione a causa della mancanza di disponibilità in seguito all’uragano Harvey, il quale ha causato un forte ribasso della produzione di etilene e PVC negli Stati Uniti. Tuttavia, subito dopo la ripresa della produzione, la diminuzione delle preoccupazioni e lo scarso interesse all’acquisto ha spinto i venditori degli Stati Uniti ha rivedere i loro target nelle destinazioni di esportazione inclusa la Turchia, il Medio Oriente e l’Egitto.

Negli aggiornamenti degli impianti, Mexichem ha intenzione di revocare la forza maggiore sul PVC dai suoi impianti in Messico, Stati Uniti e Colombia prima dell’inizio di ottobre. Per quanto riguarda QxyChem e Formosa, la loro dichiarazione di forza maggiore resta in atto al momento della pubblicazione, nonostante abbiano riavviato la loro produzione.

In Turchia, i trader hanno rivisto in calo le loro offerte iniziali di settembre nella seconda parte del mese. Le ultime offerte del k67 americano indicano dei ribassi di $10-40/ton rispetto all’inizio del mese, con il massimo del range in forte diminuzione. La domanda debole ha principalmente spinto in diminuzione i prezzi in Turchia.

“All’inizio di settembre, le offerte americane sono aumentate di $60-70/ton a causa della scarsità di etilene e di PVC. Tre produttori hanno dichiarato forza maggiore sulla produzione citando l’impatto di Harvey, mentre alcuni hanno riavviato i loro impianti, i quali hanno diminuito le preoccupazioni circa l’offerta”, hanno sottolineato i player.

Un trader ha affermato che i prezzi di PVC dagli Stati Uniti sono stati rivisti in calo poiché i trasformatori di profili, in particolare, hanno scorte sufficienti, aggiungendo, “Abbiamo anche dovuto rivedere i nostri prezzi iniziali di k67 dagli Stati Uniti per ravvivare l’interesse all’acquisto. La maggior parte degli impianti è stata riavviata negli Stati Uniti durante le ultime due settimane”.



Similmente, in Medio Oriente e Egitto, le offerte di importazione del PVC dagli Stati Uniti hanno registrato delle diminuzioni rispetto agli aumenti di inizio settembre. I trasformatori stanno limitando i loro acquisti oggi giorno e preferiscono procurarsi il PVC locale in caso di bisogno urgente. I buyer non sono interessati ad acquistare carichi di importazione poiché sono previsti altre diminuzioni.

In Egitto, un agente di un produttore degli Stati Uniti ha dichiarato, “Le richieste sono scarse durante la domanda debole dei prodotti finiti e i continui problemi di liquidità in Egitto. Inoltre, il nostro fornitore cerca di restare fermo sui suoi prezzi a causa dell’offerta limitata, nonostante siano ottenibili degli sconti sulle offerte in rialzo”.

In linea con la domanda debole a livello globale per il PVC dagli Stati Uniti, in Cina, questa settimana, le offerte da questa origine sono emerse sul minimo del range di importazione. Un trader, che ha ricevuto questi prezzi, non li ha trovati abbastanza competitivi poiché pensa che i prezzi di importazione abbiano altro spazio per nuove diminuzioni.
Prova Gratuita