Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Ondata di fermi impianto di PP e PE in Medio Oriente tra febbraio e marzo

  • 09/02/2018 (11:14)
I mercati globali delle poliolefine hanno seguito un trend rialzista a febbraio, con alcune regioni incluse la Cina, il Sudest Asiatico e la Turchia che hanno raggiunto livelli record da che non si registravano da anni. Il rialzo dei prezzi del petrolio e l’offerta limitata hanno sostenuto la pressione rialzista in atto. Il Medio Oriente, leader delle esportazioni di PP e PE, è ora pronto per un’ondata di fermi impianto per manutenzione, principalmente ad Al Jubail e Abu Dhabi, che potrebbero mantenere l’offerta molto limitata nel prossimo periodo.

Per quanto riguarda il PP, impianti per una capacità di oltre 1.5 milioni di ton/anno resteranno chiusi nel periodo febbraio-marzo. Il produttore Borouge degli EAU aveva già chiuso l’impianto di PP da 400,000 ton/anno ad Abu Dhabi a gennaio per una manutenzione programmata. Il riavvio è previsto entro la fine di marzo.

La National Industrialization Company (Tasnee) ha in programma il fermo dell’impianto da 720,000 ton/anno a Al Jubail il 10 febbraio per due settimane di manutenzione. Anche l’Advanced Petrochemical Company (APC) chiuderà il suo impianto da 500,000 ton/anno nello stesso sito per circa tre settimane a partire da fine febbraio. I player si aspettano allocazioni limitate dal produttore per marzo.

Anche molti impianti di PE nella regione saranno chiusi presto per manutenzioni programmate. Verrà a mancare una capacità totale di PE intorno alle 4 milioni di tons/year. La società saudita Yanbu National Petrochemical Company (Yansab) ha fermato i suoi impianti di HDPE e LLDPE, ognuno con una capacità di 400,000 ton/anno, a inizio febbraio. Gli impianti resteranno chiusi per quasi due mesi.

Saudi Petro Rabigh ha in programma manutenzioni su LLDPE e HDPE, i cui impianti hanno una capacità combinata pari a 550,000 ton/anno. La società ha già fermato la produzione di LLDPE questo mese, ma ha posticipato il fermo impianto di HDPE a marzo dopo averlo già posticipato a metà febbraio. Borouge ha chiuso il suo impianto di PE da 540,000 ton/anno per 50 giorni con un riavvio previsto entro la fine di marzo.

A marzo, la società saudita Kayan Petrochemical fermerà l’unità di LDPE da 300,000 ton/anno ad Al Jubail per due settimane. Anche Shark chiuderà per manutenzione le sue line di PE dalla capacità totale di 1.55 milioni di ton/anno in Arabia Saudita per una durata simile.

La stagione delle manutenzioni nel Medio Oriente insieme alle recenti interruzioni della produzione, alcune programmate e alcune impreviste in Europa, negli USA e in Asia potrebbero mantenere l’offerta corta a livello globale.

Per visualizzare le notizie aggiornate sugli impianti di PP, clicca PP Production News (Accesso riservato agli abbonati)

Per visualizzare le notizie aggiornate sugli impianti di PE, clicca PE Production News (Accesso riservato agli abbonati)
Prova Gratuita