Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Outlook PS rialzista in Europa, mercato ABS resta più debole

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 31/01/2019 (11:51)
Nei mercati degli stirenici, i player europei hanno iniziato a esprimere le loro aspettative per l’outlook di febbraio in vista della chiusura del contratto dello stirene. La maggior parte dei player considera più probabile un trend rialzista sul PS, citando l’offerta relativamente contingentata e il migliore interesse all’acquisto, rispetto all’ABS.

Contratti stirene ampiamente attesi in rialzo per febbraio

Nonostante la maggior parte dei player si aspettasse inizialmente aumenti di €30-50/ton sui contratti dello stirene di febbraio, alcuni buyer e distributori hanno recentemente ridimensionato le aspettative da rollover a leggeri incrementi di €10-20/ton.

Un player ha commentato, “I contratti dello stirene di febbraio potrebbero siglare in rialzo di €10-20/ton”.
Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, la media settimanale dei prezzi spot dello stirene ha registrato aumento di circa $30-35/ton dopo aver toccato il livello minimo da due anni a inizio dicembre dell’anno scorso.

Aspettative rialziste per febbraio prevalgono nel mercato europeo del PS

I fornitori europei di PS hanno concluso le trattative di gennaio a rollover nonostante gli iniziali tentativi di aumento da parte dei produttori. Alcuni fornitori hanno riportato di essere soddisfatti delle vendite grazie anche alle voci rialziste per febbraio.

Le aspettative rialziste per i contratti dello stirene di febbraio hanno spinto i buyer a cercare materiale extra senza però riuscirci per via del fatto che i fornitori di PS hanno chiuso presto gli ordini di gennaio, come accaduto anche il mese scorso.

Venditori PS pianificano aumenti più forti dello stirene

Se i contratti dello stirene chiuderanno in rialzo, alcuni produttori hanno intenzione di annunciare aumenti superiori a quelli del monomero. La fonte di un produttore ha commentato, “Ci aspettiamo aumenti di €30-40/ton sui contratti dello stirene di febbraio. Potremmo richiedere aumenti più forti sui nostri prezzi di PS di febbraio per recuperare ulteriormente i nostri margini”.

Ciononostante, molti player concordano che gli attesi aumenti potrebbero essere tenuti sotto controllo se il supporto dalle materie prime resterà limitato.

Outlook ABS più stabile rispetto al PS

Le trattative di ABS di gennaio, al contrario, sono state siglate con leggeri ribassi nonostante le iniziali offerte stabili. I venditori hanno dovuto offrire degli sconti per concludere le negoziazioni nel mercato spot in particolare in quanto la domanda era debole e l’offerta ampia.

Per febbraio, i player escludono la possibilità di un rialzo nel mercato per via dei fattori sopra citati. Un distributore ha commentato, “Pensiamo che i prezzi dell’ABS non aumenteranno a febbraio anche se i contratti dello stirene dovessero chiudere in rialzo. I fondamenti del mercato sono ancora deboli e i contratti del butadiene di febbraio sono stati siglati in calo di €15/ton.”

Un buyer ha riportato, “Le deboli condizioni economiche e l’ampia offerta di ABS potrebbero ostacolare qualsiasi tentativo di aumento da parte dei venditori”.

I rialzi nei mercati asiatici supporteranno il sentimento dell’ABS in Europa?

Un rivenditore che offre ABS sud coreano ha riportato di aspettarsi offerte d’importazione in rialzo dal suo fornitore per via dell’aumento dei prezzi spot dello stirene in Asia. Tuttavia, ha commentato, “La domanda resta complessivamente debole a causa del debole mercato del prodotto finito. Pertanto, non ci aspettiamo un miglioramento nel breve termine”.

I prezzi di PS e ABS potrebbero aver toccato il livello minimo

I player hanno citato i livelli minimi record dei prezzi di PS e ABS per giustificare le loro aspettative per un trend da stabile a in rialzo a febbraio. Secondo la media settimanale dei dati sul Price Index di ChemOrbis, i prezzi spot di ABS e PS in Italia e nord Europa hanno raggiunto i livelli minimi rispettivamente da tre e quattro anni.

Anche se il mercato dell’ABS vede la pressione dall’ampia offerta e dal debole business del prodotto finito, i fornitori non hanno per ora intenzione di concedere diminuzioni in quanto mirano a recuperare i loro margini a febbraio.
Prova Gratuita