Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Outlook confuso per mercati PET Asia nonostante ritorno Cina

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 14/10/2020 (13:46)
I prezzi del PET di esportazione dalla Cina sono rimasti sostanzialmente stabili dalla metà di settembre in vista delle festività della Golden Week e questa settimana sono emerse alcune offerte in rialzo dato che i player del settore sono tornati sul mercato ma non tutti sono convinti.

La Golden Week, che va dall’1 all’8 ottobre, è tradizionalmente un periodo di calma con la maggior parte delle attività chiuse mentre i lavoratori tornano alle loro città e nei villaggi. Anche se gli uffici siano stati riaperti venerdì scorso, un numero significativo di dipendenti ha preso una pausa prolungata ed è tornato solo questa settimana.

Tuttavia, sono tornati in un mercato più attivo di quello prima delle ferie dato che l’attività di riempimento delle scorte ha portato alcuni produttori ad aumentare le offerte.

Una fonte di un importante produttore locale ha affermato, “Abbiamo aumentato le offerte di $10/ton per il PET resina considerando il PTA in rialzo. I prezzi domestici della Cina sono leggermente diminuiti nonostante i future del PTA in rialzo. Dato che i player del mercato cinese sono appena tornati a lavorare questa settimana, ci vorrà del tempo prima che la domanda interna mostri un aumento".

Anche un produttore della Corea del Sud ha aumentato le offerte di esportazione di $10/ton citando un’offerta più corta a causa delle manutenzioni.

Altri produttori, nel frattempo, hanno mantenuto le loro offerte in attesa di una ripresa della domanda domestica. Le offerte di PET su base FOB Cina, cash, si attestano attualmente a circa $660-670/ton rispetto a circa $660/ton prima delle festività.

I future del PTA sullo Zhengzhou Commodities Exchange sono aumentati di $4/ton combinati lunedì e martedì, mentre i prezzi spot sono rimasti stabili a $430/ton CFR Cina, secondo i dati del Price Wizard di ChemOrbis.

Sostituzione del PVC potrebbe aiutare PET

Le richieste di bottiglie in PET tendono tradizionalmente a moderarsi dato che le estati calde lasciano il posto a un autunno più fresco e a una minore richiesta di bevande fredde.

Tuttavia, i player di PET potrebbero ottenere un aumento inaspettato dai livelli elevati dei prezzi del PVC che potrebbero portare alla sostituzione.

Recentemente, un importante produttore di Taiwan ha aumentato le offerte di PVC di novembre di $90/ton a $1060/ton CFR Cina, l’offerta mensile più alta da settembre 2014.

Le offerte di novembre erano al di sopra delle aspettative e hanno dato luogo a voci secondo le quali i player cinesi potrebbero seguire le loro controparti in altre parti dell’Asia facendo qualche sostituzione.

Prima delle ultime offerte di PVC, una fonte di un produttore indiano ha dichiarato, “Con questi prezzi altissimi, i buyer indiani hanno già iniziato a sostituire il 20% del loro fabbisogno di PVC con tubi in HDPE e il 10-20% con il PET film. Hanno anche tagliato la produzione a valle dato che fanno fatica a trasferire i costi più elevati ai loro buyer ".

Anche le manutenzioni potrebbero fornire supporto

I prezzi del PET potrebbero anche trovare supporto dalle interruzioni per manutenzione che limiteranno l’offerta.

Tradizionalmente, la maggior parte della manutenzione degli impianti tende a essere condotta nell’ultimo trimestre dell’anno e quattro produttori asiatici hanno segnalato programmi per questi fermi impianto quest’anno.

Si prevede che anche un certo numero di impianti di PET in Europa si fermerà per manutenzione durante il trimestre, il che potrebbe aumentare la domanda di materiale cinese durante il periodo.

Rimane un po’ di scetticismo

Tuttavia, non tutti sono così ottimisti riguardo alle prospettive del mercato.

“Il sostegno delle materie prime e dei prezzi del petrolio non è forte. Mentre la domanda di PET sta aumentando nel periodo detto “Golden September-Silver October”, il freddo ha smorzato le speranze di un forte rimbalzo. A differenza di altri gradi di PET, la domanda di PET bottiglia non è forte”, ha affermato un trader regionale.

“Per quanto riguarda l’offerta, potrebbe esserci una certa pressione sulle scorte da parte dei fornitori che avevano accumulato scorte prima delle ferie. Alcuni fornitori hanno ridotto i tassi di produzione per ridurre la pressione sulle vendite, ma l’impatto non è all’altezza delle aspettative”, ha aggiunto.
Prova Gratuita
Login