Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

PE Europa: attese per marzo indicano aumenti per 3° mese consecutivo

  • 22/02/2017 (12:43)
Dopo gli aumenti fino a €60/ton registrati sulle trattative chiuse di PE per febbraio, per marzo stanno emergendo attese per un nuovo giro di richieste di aumento tra i player europei. Le attese rialziste si basano sul mercato in salita dell’etilene e sull’offerta limitata di PE nella regione.

Anche se i prezzi spot della nafta sono diminuiti leggermente al di sotto dei $500/ton CIF NWE alla fine della scorsa settimana, in risposta alla volatilità dei prezzi del petrolio, i prezzi di etilene in Europa hanno registrato aumenti stabili da inizio febbraio. I prezzi spot in salita dell’etilene sono guidati principalmente dai fermi impianto programmati per marzo-maggio in diversi cracker della regione. I prezzi spot dell’etilene sono aumentati di circa €85/ton FD NWE sulla settimana, portando l’aumento complessivo a €120/ton finora, durante febbraio. Alcuni player hanno espresso attese di aumento di €20-30/ton per il nuovo contratto dell’etilene di marzo, come risposta al mercato spot in salita.

Un distributore in Italia ha osservato "La domanda è stata piuttosto buona questo mese e potrebbero esserci problemi di offerta nelle prossime settimane, che aprirebbero la strada a un nuovo giro di aumenti a marzo". Un distributore in Germania ha riportato "Due dei nostri fornitori regolari di PE dal Medio Oriente non sono stati in grado di fornirci volumi regolari questo mese. Abbiamo visto una buona domanda questo mese, a causa delle scorte basse dei trasformatori e stiamo ancora ricevendo ordini dai nostri clienti. Per quanto riguarda marzo, abbiamo attese di rialzo sulla scia dei costi in salita e dell’offerta ridotta".

Un distributore su larga scala in Europa ha riportato che i suoi fornitori stanno già applicando nuovi aumenti sui prezzi di listino. "Di conseguenza, abbiamo rivisto le offerte di PE in rialzo per le nostre allocazioni attuali, considerando che l’offerta sta diminuendo grazie alla domanda positiva di febbraio".

I buyer di PE confermano di aver sentito di possibili aumenti nel mercato del PE per il prossimo mese. Un trasformatore, che ha acquistato volumi regolari a febbraio, ha riportato di aver accettato di pagare un prezzo sui massimi del range di mercato perché preoccupato per i possibili nuovi aumenti.

Un trasformatore di film in Italia ha osservato "Non abbiamo acquistato grandi quantità di LLDPE per le scorte che abbiamo ancora a disposizione fino a metà marzo. Tuttavia abbiamo sentito delle preoccupazioni circa l’offerta in questi giorni". Un produttore di packaging ha osservato "Abbiamo pagato aumenti di €50/ton per LLDPE e LDPE. Un produttore del nord Europa ha annunciato aumenti maggiori per l’LLDPE, a causa dell’offerta corta. Anche l’LLDPE dal Medio Oriente resta corto, perché i venditori avrebbero preferito esportare in Asia, dopo le festività in Cina".

Un buyer ha commentato "La nostra domanda di prodotti finiti sta andando bene in questi giorni. Crediamo che il contratto dell’etilene di marzo chiuderà in rialzo di €30-50/ton, generando aumenti di €20-30/ton da parte dei fornitori di PE il mese prossimo. Inoltre abbiamo realizzato che i venditori non hanno pressione dalle vendite, a causa della disponibilità ridotta di PE".

Prova Gratuita