Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

PE europeo apre periodo post-festivo in rialzo, buyer restano cauti

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 10/01/2020 (11:50)
I player di PE in Europa sono appena rientrati dalle ferie e si sono trovati davanti un mercato turbolento a livello globale. Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente hanno portato a un aumento dei prezzi del petrolio di breve durata a inizio settimana, mentre le offerte iniziali di PE hanno ignorato il contratto st abile del monomero.

Mercato PE Italia chiude il 2019 con prezzi inferiori al contratto del C2

Il mercato locale del PE in Italia si attestava ai livelli più bassi degli ultimi anni a fine anno a causa della crescente pressione dai carichi di importazione competitivi e dell’attività di destoccaggio dei venditori. Secondo la media settimanale del Price Index di ChemOrbis, LDPE e LLDPE film sono stati commercializzati al di sotto del livello di €970/ton in quel periodo.

Prezzi iniziali PE sfidano chiusura invariata dell’etilene

Ora che i player sono tornati al lavoro dopo quasi due settimane di pausa, alcuni produttori di PE hanno svelato gli aumenti mensili fino a €50/ton per gennaio. Questa politica di prezzo ha colto di sorpresa, secondo alcuni player, perché ha ignorato il contratto stabile dell’etilene in Europa.

Venditori cercano di recuperare i margini persi nel Q4

I fornitori di PE hanno intenzione di recuperare le perdite sui margini riportate nell’ultimo trimestre del 2019. Un agente di un produttore del nord Europa ha osservato “Speriamo di ottenere aumenti di €20-30/ton, almeno”.

Segnali rialzisti dal PE USA supportano venditori

I prezzi di PE americano sono diminuiti nel mercato dell’import dopo che i venditori hanno finito le scorte a dicembre. La maggior parte delle fonti USA sta evitando di rivelare le nuove offerte in questi giorni, mentre si preparano ad aumentare i prezzi dei mercati dell’export.

Un player in Europa ha osservato “I segnali rialzisti dagli USA sono supportati dai volumi limitati per l’export dal paese. I prezzi in rialzo dagli USA potrebbero supportare il mercato europeo del PE nei prossimi giorni”. Anche le notizie dalla Turchia sembrano corroborare questo scenario poiché le offerte di PE dagli USA su base CFR Turchia sono aumentate notevolmente sulla settimana a causa di una mancanza di offerta e del supporto delle materie prime.

Fattori che potrebbero oscurare i target di aumento

Tuttavia, diversi trasformatori in Europa hanno espresso l’intenzione di spingere per ottenere sconti nelle negoziazioni mensili. L’offerta abbondante potrebbe limitare i target di aumento, come ha osservato un buyer.

“L’attività non è cresciuta fino ad adesso. Alcuni buyer potrebbero aver fatto scorte a dicembre nel tentativo di ottenere gli sconti di fine anno”, ha sottolineato un rivenditore nella regione.

Oltre a domanda e offerta, il recente ribaltamento del complesso energetico ha lasciato un punto di domanda circa l’attuabilità degli aumenti di PE in Europa. I future del petrolio a livello globale hanno visto una revisione in ribasso dopo i forti aumenti di inizio settimana, visto l’allentarsi delle tensioni in Medio Oriente.
Prova Gratuita