Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

PE in Europa ancora indifferente al contratto dell’etilene a dicembre?

  • 23/11/2017 (09:56)
In Europa i player di PE sono rimasti per lo più inattivi dopo aver chiuso le trattative di novembre con diminuzioni fino a €60-70/ton, nonostante il risultato stabile del contratto dell’etilene e il complesso energetico in rialzo. Ora, i player hanno iniziato a esprimere le prime attese sul contratto dell’etilene di dicembre, da stabili a in leggero rialzo. Questo perché ritengono che i costi in rialzo di petrolio e nafta possano bilanciare l’offerta ampia di etilene nella regione portando a un risultato stabile oppure eclissarlo, supportando quindi un risultato in rialzo del contratto mensile.

Tuttavia i prezzi di PE dovrebbero seguire un trend da stabile a in calo a prescindere dal prossimo contratto dell’etilene per un altro mese, secondo quanto sostengono i player. Alcuni ritengono che i prezzi di PE abbiano spazio per diminuire ulteriormente, considerando che dicembre sarà un mese breve in termini di giorni lavorativi e che i venditori vorranno abbassare le scorte per evitare preoccupazioni nella gestione delle scorte a fine anno.

Altri player intanto affermano che i prezzi di PE possano restare stabili grazie al supporto dei mercati delle materie prime. Un distributore in Italia ha osservato “La domanda non è stata molto forte. Siamo riusciti a chiudere delle trattative solo quando abbiamo abbassato i prezzi. Crediamo che i produttori abbiano scorte elevate e per questa ragione i prezzi di PE potrebbero restare per lo più stabili, restando quindi indifferenti ai costi del petrolio”.

Un altro distributore ha riportato “La domanda è leggermente migliorata di recente perché i buyer ritengono che i prezzi di PE abbiano raggiunto il minimo. Potrebbero fare del pre-buying a dicembre per avere del materiale al rientro dalla pausa per le festività. Inoltre il nostro fornitore del nord Europa ha una disponibilità corta per alcuni gradi di LDPE. Quindi, anche se ci aspettiamo un leggero aumento sul contratto dell’etilene, crediamo che i prezzi di PE resteranno stabili a dicembre”.

Le attese di un rimbalzo sembrano quindi essere state posticipate a gennaio, come espresso da molti partecipanti del mercato.

Un distributore nei Paesi Bassi ha affermato “Abbiamo abbassato i nostri prezzi, anche se di una minore entità questa settimana. Non abbiamo fretta di esaurire il materiale perché i prezzi potrebbero stabilizzarsi a dicembre per poi aumentare a gennaio”.
Prova Gratuita