Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

PMI Eurozona in calo a luglio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 01/08/2016 (14:54)
Secondo l’indice finale dei manager degli acquisti (PMI) compilato da Markit Economics, l’attività manifatturiera nell’Eurozona è scesa ad una lettura di 52 punti a luglio da 52.8 a giugno. Qualsiasi lettura sopra i 50 punti indica un’espansione, mentre qualsiasi lettura sotto i 50 punti una contrazione.

La decisione del Regno Unito di lasciare l’UE è stata citata come ragione per la diminuzione del PMI dell’Europa. La Gran Bretagna è stata il secondo più grande mercato di esportazione dell’Eurozona e questo ha fatto nascere preoccupazioni circa una diminuzione della domanda. I dati mostrano che i PMI di diversi membri dell’Eurozona sono diminuiti.

Nella regione, il PMI del manifatturiero della Germania è stato quello che registrato l’espansione più forte con 53.8 punti a luglio. Gli economisti si aspettano che il PMI del manifatturiero della Germania crescerà più velocemente di quello dell’Eurozona. Intanto, il PMI della Francia è sceso a 48.6 punti. L’Italia ha registrato il PMI più basso degli ultimi diciotto mesi, mentre quello della Spagna è stato il più basso degli ultimi trentuno mesi.
Prova Gratuita