Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

PP, svaniscono aspettative di rialzi per settembre, cali in vista in Europa

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 02/09/2019 (11:09)
Nel mercato europeo del PP vi è stata una graduale ripresa delle attività di trading a causa delle ferie. Per quanto riguarda settembre, le aspettative sono diventate ribassiste, contrariamente a quelle del periodo pre-festivo.

Le attività di pre-buying portano ad acquisti ridotti

Alcuni trader hanno riportato di aver venduto solo quantità limitate di PP ad agosto, con trattative concluse a rollover o in alcuni casi con cali di €10-15/ton. Essendosi assicurati lo stretto necessario nella prima metà di agosto, i buyer non hanno avuto urgenza di acquistare dato che le aspettative per settembre indicavano un trend in calo.

Durante la scorsa settimana, i buyer sono rimasti principalmente in attesa del contratto del propilene di settembre, che venerdì è stato siglato in calo di €50/ton

Complesso energetico debole ha pesato sull’outlook del C3 di settembre

Anche se le aspettative precedenti indicavano rollover o aumenti moderati per la chiusura del monomero di settembre, il complesso energetico in calo e l’atteggiamento di attesa hanno influenzato il mercato verso la fine del mese. Secondo i dati di ChemOrbis, i prezzi spot della nafta sono diminuiti di €50/ton dalla fine di luglio su base media settimanale.

Nonostante i fermi impianto dei cracker, i prezzi spot del propilene su base FD NWE hanno registrato cali di circa €20/ton da inizio agosto, secondo il Price Wizard di ChemOrbis.

Svaniscono aspettative di miglioramento della domanda, attesi cali per il PP

Le aspettative iniziali di settembre nel mercato del PP indicavano un trend da stabile a in leggero rialzo per via delle manutenzioni programmate e delle previsioni rialziste per l’inizio dell’autunno. Tuttavia, molti player sono scettici riguardo agli aumenti per settembre.

La maggior parte dei player pensa che non ci siano fattori che potrebbero supportare i possibili aumenti di settembre ora che il contratto del propilene è stato chiuso con un calo notevole. I buyer non sono ottimisti riguardo al miglioramento della domanda, sottolineando le crescenti preoccupazioni economiche, i mercati deboli dei prodotti finiti e il complesso energetico in calo.

Diminuzioni inevitabili

Alcuni player pensano che i prezzi del PP vedranno alcune diminuzioni a causa delle deboli dinamiche di mercato. Il calo maggiore del previsto nel contratto del propilene aprirà la strada a diminuzioni mensili per il PP. Nonostante ciò, secondo il Price Index di ChemOrbis, il fatto che i prezzi del PP abbiano già raggiunto i minimi degli ultimi 2 anni su base media settimanale potrebbe limitare il valore delle diminuzioni.

Un player ha affermato, “Sembra che settembre sarà un mese di cali per il PP a causa dell’offerta buona. Seguiremo l’andamento della domanda quando altri buyer torneranno nel mercato per vedere l’entità delle diminuzioni”.
Prova Gratuita
Login