Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

PVC europeo si prepara ad aumenti dopo etilene in rialzo

  • 31/05/2018 (11:11)
Nel mercato di PVC in Europa è il sentimento era già rialzista prima della chiusura dell’etilene di giugno, siglato mercoledì con un aumento di €63/ton. Questo è dovuto soprattutto al supporto da parte delle materie prime e all’intenzione di alcuni fornitori di recuperare i margini, chiedendo aumenti superiori alla metà dell’aumento atteso per l’etilene.

Negli ultimi due mesi, i venditori europei di PVC non sono riusciti a passare gli aumenti dovuti ai costi sui loro prezzi e hanno concesso per lo più dei rollover o leggeri aumenti in alcuni casi.

Prima della chiusura del monomero, uno dei maggiori produttori del nord Europa aveva commentato "Ci aspettiamo aumenti di circa €50/ton sul contratto dell’etilene di giugno. Il nostro scopo è ottenere aumenti superiori alla metà di quello che sarà il risultato del contratto dell’etilene allo scopo di recuperare i margini persi".

Una fonte di un altro produttore di PVC ha affermato "Ci aspettiamo un trend rialzista a giugno, nonostante l’offerta buona. La domanda è stata piuttosto buona a maggio e questo, oltre al risultato in rialzo dell’etilene, supporterà gli aumenti a giugno".

Dall’altra parte, alcuni player restano scettici perché ritengono che l’offerta buona in Europa possa tenere sotto controllo i tentativi di aumento dei venditori.

Un distributore in Italia ha commentato "Abbiamo sentito di attese rialziste per giugno, tuttavia, fino a che punto la pressione delle materie prime spingerà in rialzo i prezzi di PVC resta un’incognita, viste le recenti diminuzioni dei mercati del petrolio e l’offerta ampia di etilene. I buyer di PVC non hanno fretta di acquistare perché l’offerta di PVC è buona. Anche dopo la chiusura in aumento dell’etilene, i produttori di PVC potrebbero fare fatica a far passare gli aumenti sui prezzi di giugno".
Prova Gratuita