Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Petrolio Brent sotto i $40/bbl per la prima volta da inizio 2009

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 11/12/2015 (14:53)
Secondo quanto riportato dai media, giovedì i future del petrolio Brent sono scesi sotto la soglia di $40/barile per la prima volta dall’inizio del 2009. Giovedì, i future del petrolio ICE Brent di gennaio sono stati chiusi a $39.73/barile, in calo di 38 centesimi su base giornaliera. Dall’altra parte, i future del petrolio NYMEX sono stati chiusi a $36.76/barile nella giornata di giovedì, dopo essere scesi sotto i $40/barile lunedì.

Da giugno 2014, i prezzi del petrolio hanno registrato forti diminuzioni determinate dallo squilibrio di domanda e offerta. La disponibilità globale di petrolio è cresciuta ad un ritmo più veloce rispetto alla domanda, a causa della crescita economica globale più lenta rispetto alle attese.

Nonostante l’eccesso di offerta nel mercato, l’OPEC ha deciso di non tagliare la produzione durante il meeting a Vienna della scorsa settimana. Il cartello sta cercando di spingere i paesi non membri dell’organizzazione a tagliare la produzione, con l’obiettivo di difendere la sua quota di mercato.

Secondo il direttore esecutivo dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE), Fatih Birol, i mercati del petrolio potrebbero rimanere deboli nel 2016, in quanto l’offerta aggiuntiva dall’Iran eserciterà una pressione ribassista più forte sui prezzi, mentre l’economia della Cina, che è uno dei principali consumatori di greggio, continua a crescere ad un ritmo più lento rispetto alle aspettative.
Prova Gratuita