Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Petrolio aumenta dopo crollo notturno superiore al 5%

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 29/10/2020 (12:08)
Mercoledì i mercati globali del petrolio sono crollati più del 5% dato che i nuovi annunci di lockdown da Germania e Francia hanno spento il sentimento, suscitando preoccupazioni per la minore domanda di petrolio.

Le scorte di petrolio più alte del previsto negli USA hanno alimentato il forte calo dei prezzi del petrolio. Secondo la Energy Information Administration (EIA) degli USA, le scorte di petrolio commerciale sono aumentate di 4.3 milioni di barili a 492.4 milioni di barili per la settimana terminata il 23 ottobre.

Una combinazione di questi due fattori sembra avere superato l’impatto dell’uragano Zeta, che ha fermato il 67% della produzione totale di petrolio nella costa del Golfo degli USA.

Mercoledì il petrolio West Texas Intermediate con consegna a dicembre è sceso di $2.18, attestandosi a $37.39/barile sul New York Mercantile Exchange. Il benchmark globale del petrolio Brent con consegna a dicembre è sceso di $2.12 a $39.08/barile.

Dopo le diminuzioni visibili, i future del petrolio sono aumentati leggermente giovedì, dato che i trader sono stati attirati di nuovo sul mercato nel tentativo di trarre vantaggio dai prezzi del petrolio nettamente in calo.

Al momento della scrittura, i future del petrolio WTI (NYMEX) sono aumentati di 32 cent a $37.51/barile, mentre i prezzi del petrolio Brent sono stati scambiati in rialzo di 13 cent a $39.17/barile.
Prova Gratuita
Login