Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Petrolio aumenta quasi del 3% per calo scorte negli USA

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 11/11/2020 (17:59)
Mercoledì, i prezzi del petrolio hanno esteso gli aumenti durante il trading infragiornaliero dopo che l’American Petroleum Institute (API) ha segnalato un importante calo nelle scorte di petrolio degli Stati Uniti.

Secondo il report settimanale dell’API pubblicato martedì, le scorte di petrolio degli Stati Uniti sono diminuite di 5.1 milioni di barili a 482 milioni di barili nella settimana terminata il 6 novembre. Questo dato è molto al di sotto delle aspettative degli analisti, che si aspettavano che le scorte arrivassero a 890.000 barili.

Dopo Pfizer, anche l’annuncio della Russia che il vaccino Sputnik V è efficace al 92% ha fornito ulteriore supporto al sentimento nei mercati globali del complesso energetico. Durante i trading precedenti, i future del petrolio ICE Brent hanno superato la soglia dei $45/bbl dopo oltre due mesi.

Al momento della pubblicazione, i future del petrolio West Texas Intermediate (WTI) e Brent sono stati commercializzati in rialzo circa del 2.5% rispetto a martedì a $42.47/bbl e $44.81/bbl, rispettivamente.
Prova Gratuita
Login