Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Petrolio si stabilizza dopo calo del 4% nella sessione precedente

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 25/02/2020 (14:29)
I prezzi del petrolio si sono stabilizzati martedì dopo che i benchmark del petrolio hanno subito un calo di quasi il 4% nella sessione precedente.

Lunedì, il petrolio WTI per la consegna di aprile è sceso di $1,95/barile, pari a quasi il 3,7%, a $51,43/barile su NYMEX. Ciò ha segnato la chiusura più bassa per il benchmark statunitense dal 13 febbraio. Anche il petrolio Brent per la consegna di aprile è diminuito, scendendo di $2,20/bbl, ovvero del 3,8%, per stabilizzarsi a $56,30/barile su ICE Futures Europe. L’ultimo calo ha segnato il ribasso maggiore in un giorno dal 3 febbraio.

Le diminuzioni sono emerse quando sono cresciute le preoccupazioni per la rapida diffusione del coronavirus, con epidemie in Italia e Corea del Sud, insieme a nove paesi del Medio Oriente. Al momento della stesura di questo documento, oltre 2.600 sono morti a causa dell’infezione, mentre oltre 79.500 persone sono state contagiate in tutto il mondo.

Tuttavia, i prezzi del petrolio hanno riguadagnato terreno martedì e il Brent è salito di 29 centesimi a $56,59/barile nel commercio infra-giornaliero, mentre i futures sul WTI hanno guadagnato 17 centesimi a $51,60/barile, recuperando da un crollo della sessione precedente.
Prova Gratuita
Login