Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Plastificanti – Europa 2ª metà di giugno 2020

di Marta Rotini - mrotini@chemorbis.com
  • 30/06/2020 (15:56)
Livelli di consumo rimangono limitati per domanda debole

Nel mercato dei plastificanti, l’attività di giugno è stata chiusa principalmente a rollover. Tuttavia, diversi venditori hanno riferito di avere concesso prezzi speciali ai propri clienti per aumentare le vendite.

I range di prezzo complessivi per la seconda metà di giugno sono stati quotati a €880-1000/ton per DINP e DIDP e a €920-1020/ton per il DOTP FD, 60 giorni.

I livelli di consumo sono rimasti deboli nella seconda parte di giugno. La continua inattività in alcune applicazioni dei plastificanti ha pesato sulla domanda complessiva, che è rimasta debole. Un venditore in Italia ha affermato, “Anche se le vendite sono state leggermente meglio rispetto a maggio, ci vorrà tempo per tornare ai livelli precedenti al virus. Non escludiamo che alcuni produttori stiano producendo a tassi limitati nei loro impianti anche per i margini ristretti considerando i livelli di prezzo attuali, che sono bassi”. Secondo i player, il sentimento di acquisto è stato piatto anche a giugno nel settore dell’automotive, spalmatura e cavi, mentre si è stabilizzato nel settore medicale dopo il picco visto durante il lockdown. “Nel settore costruzioni e nell’edilizia, la domanda non è andata male a giugno ma non è stata così vivace come ci aspettavamo nonostante l’alta stagione” un fornitore del Sud Europa ha commentato. L’offerta, al contrario, è rimasta ampia.

Nonostante i prezzi competitivi nel mercato dei plastificanti, i trasformatori hanno riferito di avere acquistato materiale per lo più in base alle esigenze questo mese considerando che i problemi di liquidità hanno continuato a pesare, specialmente sulle società più piccole. Inoltre, la maggior parte dei buyer sta ancora producendo a regime ridotto nelle fabbriche. Solo alcuni trasformatori hanno deciso di acquistare volumi maggiori considerando la possibile inversione del trend a luglio.

Nei mercati di importazione, il DOTP dalla Turchia è stato acquistato a €890-920/ton, base DDP mentre volumi di DOTP russo sono stati acquistati a €960-970/ton, con gli stessi termini. Nel frattempo, volumi localizzati di DOTP dalla Corea del Sud si sono attestati in un ampio range di €930-1020/ton, base FD.

Dopo avere chiuso le trattative di giugno per lo più a prezzi stabili, i player sono ora concentrati su luglio. Il trend rialzista nei prezzi spot del propilene e della nafta sul mese dovrebbe aprire la strada ad aumenti di €40-60/ton nel contratto del monomero di luglio. Per quanto riguarda il mercato dei plastificanti, i produttori potrebbero cercare di aumentare i prezzi al fine di migliorare i margini. “Il nostro fornitore ha già espresso l’intenzione di chiedere aumenti di €50/ton sui prezzi di DINP e DIDP a luglio” ha affermato un distributore di un fornitore del Nord Europa. Tuttavia, diversi player hanno espresso incertezza riguardo all’outlook di luglio. “Lo stato della domanda dovrebbe determinare la direzione del mercato” hanno affermato i player.
Prova Gratuita
Login