Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Plastificanti – Europa 2ª metà di maggio 2020

di Marta Rotini - mrotini@chemorbis.com
  • 29/05/2020 (16:58)
Mercato plastificanti rimane sotto pressione per domanda debole

Nel mercato dei plastificanti, nessun grande cambiamento è stato riportato nella seconda parte di maggio. I prezzi hanno continuato a seguire un trend ribassista considerando la mancanza di sostegno da parte della domanda. Il calo di €80/ton nell’ultimo contratto del propilene insieme alla piccola riduzione di €20/ton nel contratto dell’ortoxilene di maggio sono stati citati come altri fattori a sostegno del trend ribassista nel mercato dei plastificanti.

I range di prezzo complessivi per la seconda metà di maggio sono stati quotati a €880-1000/ton per il DINP e il DIDP e a €950-1040/ton per il DOTP FD, 60 giorni.

I venditori hanno riferito di avere venduto volumi limitati a maggio a causa del sentimento fragile. Riduzioni per lo più tra €40/ton e €80/ton sono passate sulle trattative di DINP e DIDP, mentre cali minori di €20-50/ton sono stati riportati nei prezzi di DOTP. L’offerta è rimasta ampia, specialmente per il DINP e il DIDP anche se diversi fornitori non stanno producendo a pieno regime nei loro impianti. Questo è dovuto ai livelli differenti di domanda emersi nel mercato. Un distributore di un produttore del Nord Europa ha commentato, “Nel settore del packaging alimentare e medicale, i consumi sono stati regolari o addirittura superiori ai livelli normali. Nel settore fili, cavi, edilizia, flooring e “Fai da te” l’interesse di acquisto è stato leggermente superiore rispetto ad aprile ma lontano dai livelli precedenti al virus. Le finte pelli, il coating e l’automotive hanno visto una forte riduzione della domanda”.

La volatilità nel mercato dei plastificanti ha spinto diversi trasformatori a limitare o saltare gli acquisti a maggio. Anche se le misure di lockdown sono state allentate nella regione, la maggior parte dei buyer sta conducendo le proprie fabbriche a regime ridotto. Inoltre, diversi trasformatori stanno ancora utilizzando le scorte precedentemente fatte. Nel mercato del DINP, i player hanno riportato un ampio range di prezzi questo mese, a seconda dei clienti e dei volumi di acquisto. “I venditori sono aperti a concedere ulteriori sconti per grossi volumi al fine di incrementare le vendite” ha affermato un buyer.

Nei mercati di importazione, le vendite sono state limitate a causa della domanda debole. Volumi locali di DOTP dalla Turchia sono stati offerti a €850-860/ton, base FD. “Nonostante i prezzi aggressivi, abbiamo deciso di non acquistare materiale dato che la nostra produzione di plastificanti è stata in parte sospesa” ha commentato un buyer in Italia.

Per quanto riguarda giugno, i player sperano di vedere una ripresa delle attività di mercato. Riguardo ai prezzi, il complesso energetico in rialzo ha aperto la strada ad aumenti di €60/ton nel contratto del propilene di giugno. Di conseguenza, i fornitori potrebbero mirare almeno a un rollover o piccoli aumenti nel mercato dei plastificanti per giugno, incrementando così i margini ristretti. Tuttavia, il focus rimane sulla domanda dato che potrebbe determinare l’entità del possibile aumento.
Prova Gratuita
Login