Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Plastificanti – Europa Dicembre 2019

di Marta Rotini - mrotini@chemorbis.com
  • 20/12/2019 (17:15)
Piccolo aumento contratto C3 non sostiene mercato plastificanti

Nel mercato dei plastificanti, l’attività di dicembre è stata chiusa per lo più con delle riduzioni tra €20/ton e €40/ton, mentre alcuni venditori hanno deciso di mantenere i prezzi stabili considerando i livelli bassi raggiunti durante la seconda metà del 2019.

I range di prezzo complessivi per dicembre sono stati quotati a €1030-1120/ton per DINP e DIDP e a €1020-1050/ton per il DOTP FD, 60 giorni.

Anche se il contratto del propilene di dicembre è stato chiuso con un piccolo aumento di €5/ton, i fornitori hanno principalmente annunciato cali di €20-40/ton sui loro prezzi, registrando il 6° mese consecutivo di diminuzioni. Solo alcuni venditori hanno deciso di rimanere fermi sui livelli di prezzo di novembre al fine di preservare i margini già ristretti. Un distributore di un fornitore dell’Est Europa ha affermato, “Abbiamo mantenuto i prezzi stabili a dicembre senza seguire le politiche di prezzo dei nostri concorrenti. Tuttavia, il sentimento di acquisto è stato leggermente migliore rispetto allo scorso mese dato che alcuni clienti hanno acquistato alcuni volumi per essere coperti dopo la pausa natalizia”.

I buyer, nel frattempo, hanno riportato di avere acquistato il materiale principalmente pagando riduzioni limitate. Nonostante i livelli di prezzo bassi, i trasformatori hanno per lo più acquistato in base alle loro esigenze al fine di essere coperti fino alla prima settimana di gennaio, quando le attività di mercato ricominciano. Alcuni di loro hanno anche deciso di saltare gli acquisti questo mese a causa delle dinamiche di domanda e offerta sbilanciate, specialmente per il DINP.

Nei mercati delle importazioni, un buyer ha ricevuto un’offerta di DOTP dalla Russia a €1000-1020/ton, DDP, mentre volumi di DOTP dalla Corea del Sud sono stati commerciati a €1000-1020/ton, con gli stessi termini. Nel frattempo, offerte di DINP dalla Corea del Sud sono state riportate a €1020/ton, base DDP.

I player hanno spostato il focus sul 2020 e specialmente su gennaio dato che le attività di mercato hanno già perso intensità con l’avvicinarsi delle festività nella regione. Dato che i prezzi stanno diminuendo da sei mesi consecutivi, i player sperano di vedere stabilità il prossimo mese. I prezzi alti della nafta e il complesso energetico in rialzo potrebbero bilanciare la calma successiva alla pausa natalizia, la lunghezza limitata del mese e la bassa stagione a gennaio. Inoltre, un trend da stabile a in rialzo potrebbe essere sostenuto a gennaio dato che non c’è spazio per ulteriori perdite nei margini dei fornitori. Tuttavia, bisogna prendere in considerazione anche la prossima chiusura del contratto del propilene, il cui risultato è ancora incerto.
Prova Gratuita
Login