Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Player PVC esprimono aspettative ribassiste per febbraio in Turchia

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 21/01/2021 (16:02)
Il mercato del PVC in Turchia ha iniziato a indicare un calo del trend rialzista la scorsa settimana. Un numero crescente di player sembrava convinto che il mercato avesse raggiunto il picco a seguito dei continui aumenti. Le aspettative più deboli per il breve termine hanno indotto alcuni buyer a uscire dal mercato mentre un migliore outlook per l’offerta si è aggiunta alla scena.

I player di PVC della Turchia hanno avuto vita difficile per tutta la seconda metà del 2020 a causa dei problemi di offerta prolungati, con una mancanza di materiale che ha innescato il trend rialzista più lungo mai visto nel paese.

Prezzi PVC K67 import in calo del 2-3% da inizio gennaio

Il mercato ha iniziato il nuovo anno in rialzo dato che i venditori hanno applicato una nuova serie di aumenti. Hanno contato su volumi ancora limitati in generale e sulla catena delle materie prime di supporto. Dall’altra parte, i player hanno concordato, "È stato meno difficile trovare materiale questo mese dopo una grave mancanza di materiale a novembre e dicembre".

Una crescente resistenza da parte dei consumatori ha costretto i venditori a ridurre le richieste di aumento iniziale poco dopo. Secondo il grafico ottenuto dal Price Wizard di ChemOrbis di seguito, le offerte di importazione esenti da dazio del PVC K67 sono diminuite circa del 2% ($30/ton) dall’inizio di gennaio su media settimanale. Allo stesso modo, i prezzi per le origini soggette a dazio sono diminuiti del 3% ($45/ton) nello stesso periodo.

Import Prices- PVC – CIF Turkey

Miglioramento outlook offerta ha pesato sul mercato

Le offerte esenti da dazio sono scese di $30/ton sui minimi per attestarsi a $1470-1560/ton CIF Turchia, cash mentre i massimi sono stati formati dai prezzi europei. La francese Kem One è stata l’ultima società europea a revocare la forza maggiore sulle forniture di PVC a gennaio, il che ha innescato le aspettative che l’offerta dalla regione potrebbe migliorare ulteriormente il mese prossimo.

Un buyer si è assicurato volumi di PVC K67 del vicino Egitto sui minimi del range complessivo con un calo di $60/ton rispetto alla scorsa settimana. I produttori egiziani apparentemente hanno ripreso a formulare le offerte di esportazione per la Turchia nella seconda metà di gennaio, mentre questa settimana hanno abbassato i prezzi nel proprio mercato per generare un maggiore interesse di acquisto.

Nel frattempo, il range del K67 di importazione soggetto a dazio è scesa notevolmente di $85/ton sui minimi, mentre sui massimi è sceso di $20/ton settimana su settimana. Il range complessivo è stato valutato a $1435-1530/ton CIF Turchia, cash. Il K67 dall’Iran a $1470-1480/ton CPT/FCA, soggetto al 6.5% di dazio, si è attestato sui minimi per offrire un vantaggio competitivo.

I buyer hanno espresso deboli aspettative per il PVC USA dato che Westlake è stato l’ultimo produttore a revocare la forza maggiore sulla sua offerta. “Potremmo vedere cali notevoli per i carichi di marzo dato che i player in Cina si stanno preparando a lasciare il mercato per le ferie entro la metà di febbraio. Inoltre, la domanda dal Brasile potrebbe raffreddarsi a seguito degli ingenti acquisti negli ultimi mesi. Il PVC americano è già sceso di $30/ton rispetto alla scorsa settimana per le spedizioni di febbraio”, ha commentato un produttore di profili.

Nel frattempo, questa settimana i trader hanno reso disponibili offerte relativamente competitive per fonti alternative. Il PVC K67 dall’Uzbekistan è emerso a un livello competitivo di $1400/ton CIF, soggetto a dazio doganale del 3%, cash, mentre i prezzi dalla Russia a $1470-1480/ton soggetti a dazio del 6.5% non hanno attirato l’interesse.

I carichi lontani, comprese le origini sudcoreane, hanno continuato a subire uno scarso interesse da parte dei buyer a causa delle aspettative deboli. In alcuni casi, il K67 coreano è stato negoziato leggermente al di sotto della soglia di $1500/ton CIF.

Player PVC: Correzioni in ribasso sono dietro l’angolo

Durante un periodo che va da metà maggio 2020 a inizio gennaio 2021, il mercato di importazione del PVC K67 è salito di $910-920/ton (143-149%) in totale da $615-635/ton a $1535-1545/ton, suggeriscono i dati medi settimanali di ChemOrbis. In tal modo, le correzioni al ribasso sono viste come inevitabili considerando il grande premio della Turchia sugli altri mercati, principalmente l’Europa.

Il mercato europeo del PVC ha visto le trattative chiudersi in rialzo di €35-50/ton a gennaio sulla scia del contratto dell’etilene in rialzo e della necessità dei venditori di aumentare i margini bassi. Tuttavia, Il mercato locale del PVC K67 in Italia è commercializzato circa $280/ton al di sotto del mercato esente da dazio della Turchia. Anche questo fa suppore la pressione ribassista in Turchia per i prossimi giorni.

PVC Prices – Turkey vs Italy
Prova Gratuita
Login