Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Player asiatici reagiscono ad anti-dumping su import di stirene in Cina

  • 14/02/2018 (11:47)
Dopo la conclusione di un’indagine iniziata a giugno 2017, la Cina ha ufficialmente iniziato a imporre il dazio anti-dumping sulle importazioni di stirene da Corea del Sud, Taiwan e USA dal 13 febbraio 2018, secondo una dichiarazione pubblicata sul sito del Ministero del commercio cinese.

I dazi applicati sui carichi dalla Corea del Sud, il maggiore fornitore di stirene della Cina, sono di circa il 7.8% - 8.4%, mentre i carichi da Taiwan avranno un anti-dumping del 5%. I carichi dagli USA, intanto, saranno soggetti a un dazio relativamente maggiore, del 9.2-10.7%.

Anche se la decisione è stata resa pubblica a soli pochi giorni dal Capodanno cinese, ha già trovato riscontro nel mercato asiatico dello stirene, con i prezzi spot in salita di circa $15-20/ton su base giornaliera il 13 febbraio, dopo aver visto delle diminuzioni nelle ultime due settimane, in linea con le correzioni in ribasso dei future del petrolio.

Oltre all’immediato impatto numerico, i player asiatici che operano nei mercati delle materie prime e dei derivati hanno anche valutato il possibile impatto di questa decisione nel breve termine.

Un trader di ABS in Cina ha osservato "Il nostro fornitore di Taiwan ha lasciato le offerte stabili questa settimana a causa dell’inizio delle festività. Tuttavia crediamo che le offerte di ABS da Taiwan potrebbero registrare degli aumenti a causa dei dazi antidumping nel breve termine".

Un trader della Malesia ha osservato "Le offerte di PS che abbiamo ricevuto dal nostro fornitore di Taiwan sono aumentate di ben $40/ton sulla settimana a causa dell’offerta corta. Anche se il livello di prezzo attuale è troppo elevato, siamo ancora confusi sulla possibilità di acquistare o meno prima delle festività, poiché l’applicazione dell’anti-dumping in Cina sull’import di stirene potrebbe spingere in rialzo le offerte del produttore".

Dall’altra parte, una fonte di un produttore cinese di PS e ABS ha commentato "Crediamo che il dazio appena adottato sullo stirene avrà un impatto limitato sul mercato, poiché è una decisione attesa da tempo. I prezzi sono già stati influenzati da questa novità e sono aumentati da quando è stata annunciata l’indagine lo scorso anno".

Una fonte di un produttore di PS in Malesia ha osservato "Non siamo sicuri dell’impatto dei dazi anti-dumping sulle importazioni di stirene in Cina da tre Paesi, poiché la Cina fa ancora forte affidamento sulle importazioni di stirene, per oltre 4 milioni ton/anno, allo scopo di soddisfare la domanda locale".
Prova Gratuita