Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Player europei: ritardi dopo interruzione ferroviaria nel sud della Germania

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 31/08/2017 (17:05)
Secondo fonti dei media, la chiusura della tratta ferroviaria nel sud della Germania a causa di alcuni lavori di costruzione sta causando dei ritardi nelle spedizioni e di conseguenza le tariffe per i trasporti hanno visto un aumento nel settore chimico. I lavori di costruzioni si stanno svolgendo nei prezzi della città di Karlsruhe. Gli addetti ai lavori hanno dovuto fermare la circolazione delle linee dopo il cedimento dei binari, mentre la Deutsche Bahn stava scavando una nuova galleria. Deutsche Bahn sta cercando delle vie alternative per agevolare i trasporti. La linea ferroviaria Karlsruhe-Basel resterà però chiusa fino al 7 ottobre.

L’Associazione dell’industria chimica tedesca (VCI) ha affermato che circa la metà delle spedizioni di materie prime verso gli impianti chimici e dei prodotti ai clienti finali potrebbe essere deviata su altre linee ferroviarie, ma l’altra metà dovrà essere trasportata tramite tir o nave.

Alcuni tra i maggiori siti chimici di proprietà BASF, Evonik, Covestro, Lanxess e Ineos sono legati a questa tratta ferroviaria. Altri produttori globali come Dow Chemical, DuPont e LyondellBasell hanno dei siti in Germania.

Questa notizia ha già creato preoccupazione circa le consegne tra i player del mercato e alcuni fornitori hanno fatto aumentare i prezzi, sulla scia delle interruzioni.

Un trasformatore nel settore medicale ha concluso una trattativa di PVC a fine agosto, pagando aumenti di €15/ton per materiale dal nord Europa. Il buyer ha affermato "Il nostro fornitore ha già applicato un leggero aumento sui prezzi, prima della chiusura del contratto dell’etilene di settembre e dei nuovi prezzi di PVC, a causa dei problemi con i trasporti in Germania".

Un buyer in Italia ha confermato di aspettarsi dei ritardi con le consegne a seguito dei problemi legati all’interruzione della linea ferroviaria. Questo potrebbe aiutare i fornitori assieme all’assenza attesa sul fronte dell’import, come conseguenza dei diversi fermi impianto dovuti all’uragano Harvey.
Prova Gratuita
Login