Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Polimeri Riciclati – Europa Febbraio 2020

di Marta D'Ortona - mdortona@chemorbis.com
  • 25/02/2020 (17:18)
Mese: Febbraio 2020
€/ton €/ton
Recycled Grades Min Max
R-PET Flakes Clear/Blue 750 870
R-PET Flakes Mixed Colours660700
R-PET Pellets Food Grade12801400
R- HDPE Black Corrugated Pipes (PCR*)630700
R- HDPE Black Pipes (PIR**) 820880
R- LDPE Black Film (PCR*)450500
R- LDPE Film (PIR**)850900
R- homo-PP black injection(PIR**) 750830
R- homo-PP injection (PIR**)880910
R- PPBC injection (PIR**)800990


* (riciclato post-consumo)
** (riciclato post-industriale)

Prezzi R-PET Flakes in leggero rialzo, ma ancora sotto pressione del vergine

Il mercato dell’R-PET Flakes ha seguito un trend da stabile a in rialzo in Europa questo mese sulla scia del miglioramento della domanda e dei prezzi in rialzo delle bottiglie post-consumo, soprattutto in Italia. I prezzi di R-PET Flakes restano bloccati tra l’interesse crescente per i materiali riciclati e la concorrenza del PET vergine.

Il range dell’R-PET Flakes è quotato a €830-870/ton per il grado clear su base FD Italia, mentre i prezzi di R-PET light blue sono aumentati a €750-820/ton con gli stessi termini. Per quanto riguarda l’R-PET mixed colors, i prezzi sono rimasti stabili sul mese a €660-700/ton FD. I prezzi di R-PET Flakes per il grado clear nel Nord Europa sono rimasti stabili su gennaio a €840-870 /ton FD.
L’R-PET pellets food grade è rimasto stabile a €1280-1400/ton FD.

In Italia, il mercato dell’R-PET Flakes ha visto un trend rialzista rispetto al mese precedente a causa dell’aumento registrato dalle bottiglie post-consumo. Sulle trattative di febbraio sono passati aumenti di circa €30-40/ton per un interesse all’acquisto migliore rispetto agli scorsi mesi, anche se la pressione dai prezzi di PET vergine resta notevole. Un trasformatore nel settore del packaging ha affermato “Abbiamo pagato aumenti di circa €40/ton per febbraio e ci aspettiamo un trend rialzista nel breve termine. La domanda sta migliorando per questi prodotti a causa della plastic tax che entrerà in vigore da luglio e dovrebbe aumentare ulteriormente nei prossimi mesi. Ci stiamo chiedendo se i prezzi delle scaglie supereranno i prezzi del PET vergine nel lungo termine”. Nel Nord Europa, i prezzi dell’R-PET Flakes sono rimasti per lo più stabili sul mese mentre i buyer si sono assicurati volumi limitati perché pressoché coperti. “Crediamo che i prezzi delle scaglie continueranno a seguire un trend stabile o in rialzo nei prossimi mesi. Per questo motivo, abbiamo deciso di acquistare alcuni carichi anche se siamo già coperti”. I player si aspettano un outlook stabile o in rialzo per marzo mentre ritengono che la pressione da parte del PET a prezzi competitivi resterà in atto nel breve termine. Tuttavia, alcuni player credono che l’R-PET Flakes possa superare i prezzi di PET vergine nel futuro, come già successo nel passato.

Il mercato dell’R-PET pellets grado food è rimasto stabile rispetto a gennaio. L’offerta resta corta nella regione mentre la domanda ha mostrato segnali di rallentamento, secondo alcuni player, anche se resta forte. Un riciclatore ha commentato “La domanda resta buona per questo prodotto, anche se questo mese è stato più lento a causa delle condizioni di mercato. Ci aspettiamo un trend da stabile a in rialzo per il mese prossimo”. Intanto, sono emersi anche alcuni prezzi inferiori ai €1280/ton, ma sono considerati prezzi speciali o di materiale di qualità inferiore.

R-HDPE post-consumo vede leggeri aumenti

Dopo aver seguito un trend ribassista negli ultimi mesi, i prezzi di R-HDPE da tubo nero corrugato (PCR) hanno visto leggeri aumenti a gennaio a causa della domanda leggermente migliore. I prezzi di R-HDPE da tubo nero liscio post-industriale, invece, sono rimasti per lo più stabili a causa della pressione persistente dell’HDPE vergine e del materiale fuori norma. Un riciclatore che vende entrambi i prodotti ha commentato “Abbiamo applicato aumenti di circa €30/ton su alcuni gradi di post-consumo a febbraio a causa dell’aumento delle balle, mentre abbiamo lasciato stabili i prezzi del post-industriale che resta sotto la pressione dell’HDPE vergine. La domanda è leggermente migliorata questo mese e ci aspettiamo un incremento a marzo, anche se le attività in Italia sono piuttosto calme”. Un trasformatore di tubi ha confermato i leggeri aumenti per il materiale post-consumo, aggiungendo di aver notato una domanda migliore a gennaio mentre febbraio è stato molto volatile, nonostante le buone condizioni del clima. Per marzo, i buyer hanno commentato che dovrebbe essere il primo mese di alta stagione, anche se concordano sul fatto che dipenderà molto dalle condizioni economiche generali e del clima. I player hanno commentato che sperano di trarre vantaggio dalla tassa sulla plastica, anche se al momento è ancora difficile quantificare i possibili vantaggi visto che le norme di applicazione della tassa non sono ancora chiare.

Domanda di R-LDPE post-industriale resta ferma per prezzi LDPE bassi

Il mercato dell’R-LDPE post-industriale ha visto un altro mese di stabilità a febbraio a causa delle dinamiche invariate di domanda e offerta e dei prezzi competitivi dell’LDPE vergine, che restano estremamente bassi nonostante i piccoli aumenti registrati questo mese. Un distributore ha commentato “Le condizioni di mercato non sono cambiate molto rispetto allo scorso mese. Intanto, l’outlook per il mese prossimo è piuttosto incerto perché alcuni buyer sperano in un calo dei prezzi, considerando il sentimento debole nei mercati di LDPE di prima scelta”. Per quanto riguarda i prezzi di R-LDPE post-consumo, un riciclatore ha riportato di aver applicato un aumento all’interno del range a causa dell’aumento delle balle post-consumo, anche se non ha notato cambiamenti sostanziali dello stato della domanda. I mercati di R-LDPE dovrebbero restare stabili a marzo, mentre i riciclatori hanno ribadito le loro attese di un mercato più vivace una volta che la plastic tax entrerà in vigore.

Mercati di R-PP market restano stabili

I mercati di R-PP sono rimasti per lo più stabili a febbraio tra offerta buona e domanda calma. I prezzi di R-PP sono rimasti sotto pressione da parte dei mercati di PP vergine, sia in termini di domanda che di prezzi. I buyer, intanto, hanno condiviso commenti diversi circa lo stato della loro domanda di prodotti finiti. La maggior parte di loro ha commentato che la domanda è leggermente migliorata rispetto al mese precedente, anche se i clienti evitano di fare ordini con troppo anticipo viste le condizioni di incertezza dell’economia. Tuttavia, un trasformatore ha affermato “Abbiamo notato un rallentamento del nostro business perché i nostri clienti sono nel settore dell’automotive e stanno avendo difficoltà a ricevere le componenti delle automobili dalla Cina a causa dell’emergenza del coronavirus e, per questo motivo, stanno limitando gli ordini”. L’outlook di marzo, intanto, è per lo più stabile per i mercati dell’R-PP.

I range di prezzo riportati includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.
Prova Gratuita
Login