Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Polimeri Riciclati – Europa Marzo 2020

di Marta D'Ortona - mdortona@chemorbis.com
  • 26/03/2020 (10:21)
Mese: Marzo 2020
€/ton €/ton
Recycled Grades Min Max
R-PET Flakes Clear/Blue 750 890
R-PET Flakes Mixed Colours660710
R-PET Pellets Food Grade12801350
R- HDPE Black Corrugated Pipes (PCR*)650730
R- HDPE Black Pipes (PIR**) 820880
R- LDPE Black Film (PCR*)430500
R- LDPE Film (PIR**)850900
R- homo-PP black injection(PIR**) 720800
R- homo-PP injection (PIR**)820880
R- PPBC injection (PIR**)800990


* (riciclato post-consumo)
** (riciclato post-industriale)

Venditori R-PET Flakes non ottengono aumenti in Italia, in lieve calo interesse per R-PET Pellets

A marzo, il mercato dell’R-PET Flakes è rimasto per lo più stabile in Italia nonostante l’aumento dei prezzi delle balle di bottiglie post-consumo, mentre ha visto degli aumenti in Europa per la stessa ragione. Intanto, la concorrenza dai prezzi bassi del PET vergine resta alta nella regione.

Il range dell’R-PET Flakes è stato quotato a €830-880/ton per il grado clear su base FD in Italia, mentre i prezzi dell’R-PET grado light blue sono quotati a €750-830/ton con gli stessi termini. I prezzi dell’R-PET mixed colors sono rimasti stabili o in leggero rialzo sul mese a €660-710/ton FD. I prezzi di R-PET Flakes grado clear nel Nord Europa sono rimasti stabili sui minimi e in rialzo sui massimi rispetto a febbraio, a €840-890/ton FD.

I prezzi dell’R-PET pellets grado food in calo sui massimi a €1280-1350/ton FD.

In Italia, le attese dei fornitori di vedere prezzi in rialzo e attività di trading più vivaci a marzo sono svanite questo mese a causa dell’epidemia di coronavirus che ha causato un rallentamento delle attività mentre il crollo dei prezzi del petrolio ha portato una maggiore pressione ribassista sui prezzi di PET vergine. Diversi buyer hanno dovuto limitare o saltare gli acquisti questo mese, mentre quei buyer che hanno visto un improvviso incremento della domanda hanno preferito acquistare materiale vergine a prezzi più competitivi. Intanto, la maggior parte dei venditori concordano sul fatto che l’interesse all’acquisto per questo tipo di materiale è diminuito di recente. “La media dei prezzi dell’R-PET Flakes grado clear è attualmente più alta rispetto alla media dei prezzi del PET vergine. Per questo motive, molti buyer hanno deciso di concentrare gli acquisti sul vergine”. Nel Nord Europa, l’R-PET Flakes ha visto un aumento dei prezzi a marzo a causa dei prezzi in salita delle balle di bottiglie post-consumo a causa dei consumi ridotti nella stagione invernale. Tuttavia, l’interesse all’acquisto non è stato in linea con le aspettative soprattutto a causa della competitività del PET vergine. L’R-PET Flakes supera il PET vergine in termini di prezzo al momento, mentre le attese per il prossimo mese sono molto incerte. Alcuni player ritengono che il mercato dell’R-PET flakes possa vedere ancora un aumento per la disponibilità ridotta e un possibile calo dei tassi di raccolta in Europa a causa del COVID-19. Tuttavia, i buyer potrebbero preferire il PET vergine a prezzi più bassi, considerando le preoccupazioni per l’igiene a causa della diffusione del coronavirus.

Anche se la domanda di R-PET pellets grado food resta elevata, i player concordano di aver notato un lieve calo dell’interesse mentre i prezzi verso i €1400/ton non sono più stati riportati nel mercato. Un riciclatore ha commentato “I buyer non acquistano più spinti dal panico, il che è un bene perché non eravamo in grado di coprire tutte le richieste dei nostri clienti. Questo è ancora un mercato giovane e credo che stia andando verso un consolidamento”. Le incertezze per il mese prossimo restano in atto a causa del generale rallentamento delle attività nella regione. I prezzi inferiori al livello di €1280/ton sono stati riportati nel mercato, ma sono considerati prezzi speciali o per materiale di bassa qualità.

Prezzi R-HDPE post-consumo in aumento prima del rallentamento delle attività

Il mercato dell’R-HDPE da tubo nero corrugato (PCR) ha visto un nuovo giro di aumenti a marzo a causa dei prezzi in rialzo delle balle post-consumo. Il trading è stato vivace nella prima parte del mese mentre ha visto un notevole calo nella seconda metà di marzo per le misure di contenimento più rigide adottate per limitare la diffusione del COVID-19. Un riciclatore ha commentato “Abbiamo applicato aumenti di circa €30-40/ton per marzo. Tuttavia, la domanda ha visto un notevole calo nella seconda parte del mese perché molte aziende che riforniamo hanno chiuso, soprattutto nel settore costruzioni. Non sappiamo cosa aspettarci per aprile. Per quanto riguarda i prezzi di R-HDPE post-industriale, i prezzi sono rimasti stabili a causa della pressione persistente dai prezzi competitivi della prima scelta.

Riciclatori: Domanda di R-LDPE bassa

Il mercato dell’R-LDPE è rimasto per lo più fermo questo mese a causa dei prezzi in calo dell’LDPE vergine e della chiusura di diverse fabbriche per la diffusione del COVID-19. Un riciclatore che produce R-LDPE post-consumo ha commentato “Volevamo aumentare i nostri prezzi questo mese perché ci aspettavamo una crescita della domanda. Abbiamo notato un buon numero di ordini a inizio marzo che però sono stati cancellati durante il mese, quando molte imprese hanno deciso di fermare le attività per la domanda ferma”. Un distributore di R-LDPE post-industriale ha fatto commenti simili, aggiungendo che la pressione da parte del mercato di LDPE vergine è forte perché il calo del complesso energetico ha fatto abbassare ulteriormente i prezzi. I player hanno espresso incertezza per il breve e medio termine mentre un trend da stabile a in calo è atteso per aprile, visti i fondamentali deboli.

Mercati R-PP in calo per domanda debole

I mercati dell’R-PP hanno visto un trend in calo a marzo soprattutto a causa della domanda più calma in diversi settori a causa dell’emergenza coronavirus. Un trasformatore ha riportato che la loro produzione continua, ma non sa fino a che punto potranno continuare perché la domanda nel loro settore potrebbe diminuire il prossimo mese, mentre alcuni fornitori hanno fermato le loro attività. Un altro buyer che lavora nel settore dell’automotive ha affermato “Abbiamo notato un calo della domanda, anche se alcuni dei nostri clienti all’estero hanno fatto del pre-buying perché preoccupati per i problemi legati alla logistica. Ci aspettiamo un trend ribassista il mese prossimo”. Le attese non sono ottimiste per aprile, visto che la domanda dovrebbe diminuire ulteriormente.

I range di prezzo riportati includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.

NOTA: Come saprete, questa settimana abbiamo lanciato i nostri indici di prezzo dei Polimeri Riciclati per la Turchia e l’Europa allo scopo di fornire una copertura più completa. Siamo lieti di annunciare che a partire da aprile 2020 inizieremo a pubblicare il nostro Report mensile sui Polimeri Riciclati in una sezione dedicata anziché sulle Plastics News come abbiamo fatto fino ad ora.

Se volete continuare a leggere i report mensili sui Polimeri Riciclati o avere accesso agli indici di prezzo, contattate il vostro account manager o inviate una mail a content@chemorbis.com.



Prova Gratuita
Login