Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Polimeri Riciclati - Europa Maggio 2019

di Marta D'Ortona - mdortona@chemorbis.com
  • 28/05/2019 (17:45)

Mese: Maggio 2019
€/ton €/ton
Recycled Grades MinMax
R-PET Flakes Clear/Blue 9001080
R-PET Flakes Mixed Colours680730
R- HDPE Black Corrugated Pipes (PCR*)750970
R- HDPE Black Pipes (PIR**) 9801020
R- LDPE Black Film (PCR*)580640
R- LDPE Film (PIR**)930980
R- homo-PP black injection(PIR**) 830900
R- homo-PP injection (PIR**)930960
R- PPBC injection (PIR**)8501050

* (riciclato post-consumo)
** (riciclato post-industriale)

Mercato R-PET Flakes cambia direzione per PET in calo

Il mercato della scaglia di R-PET in Italia ha visto un’inversione del trend a maggio, dopo tre mesi di aumenti consecutivi. Nonostante le diffuse preoccupazioni per la mancanza di materiale, il mercato di R-PET Flakes ha cambiato direzione questo mese soprattutto a causa del calo nel mercato del PET vergine.

Il range dell’R-PET Flakes in Italia è stato riportato a €1000-1080/ton per il grado trasparente FD, mentre i prezzi dell’R-PET light blue sono stati quotati a €900-980/ton con gli stessi termini. Per l’R-PET colorato, i prezzi sono rimasti stabili sul mese in Italia, con un range di €680-730/ton FD. I prezzi delle scaglie di R-PET grado trasparente nel Nord Europa sono rimasti stabili o in leggero calo a maggio, a €1020-1080/ton FD.

La domanda è diminuita questo mese sia in Italia che in Europa, portando a un inatteso calo dei prezzi. In Italia, i prezzi del trasparente sono rimasti stabili nella prima parte del mese per vedere un leggero ribasso nella seconda metà di maggio. I prezzi del light blue, intanto, hanno riportato diminuzioni fino a €70/ton durante il mese. La ragione principale dietro il trend ribassista è la forte diminuzione dei prezzi di PET di prima scelta, che ha spinto diversi buyer a passare a questo materiale invece delle scaglie. “Non conviene acquistare le scaglie in questi giorni, considerando il gap molto ristretto con la prima scelta”, ha commentato un buyer. Un riciclatore in Italia, intanto, ha affermato “Abbiamo notato che la domanda è diminuita rispetto ad aprile e abbiamo dovuto abbassare le nostre offerte, anche se avevamo cercato di tenere i livelli stabili a inizio maggio. Ci aspettiamo un trend ribassista anche a giugno”. I prezzi sono stati riportati stabili o in calo anche in Europa, dove i buyer spesso hanno deciso di saltare gli acquisti di scaglie per preferire la prima scelta, nel caso in cui non avessero obblighi legislativi dal punto di vista ambientale.

Le attese per giugno sono di nuove diminuzioni poiché la domanda non dovrebbe vedere un notevole incremento se il mercato del PET resterà debole. Inoltre, la disponibilità di bottiglie post-consumo dovrebbe aumentare nei prossimi giorni in linea con l’aumento dei consumi nel periodo estivo.

Venditori R-HDPE cercano aumenti per migliorare i margini

La domanda è stata riportata come più vivace nel mercato dell’R-HDPE per maggio e durante il mese sono passati aumenti limitati. Un riciclatore ha deciso di cercare aumenti più forti sui prezzi dell’R-HDPE post-consumo, nel tentativo di aumentare i margini, dopo averli lasciati pressoché stabili nei mesi precedenti. Per l’HDPE post-industriale, i prezzi hanno visto leggeri aumenti di €10-20/ton sulla scia dell’attività di trading più vivace e del trend rialzista nel mercato dell’HDPE. I buyer concordano sul fatto che la domanda sia stata piuttosto buona durante maggio, anche se non brillante, soprattutto per le incertezze climatiche che hanno avuto un impatto sul settore costruzioni. Per giugno, il mercato dovrebbe mantenere un trend stabile o in rialzo, considerando che i fondamenti di mercato sono piuttosto bilanciati e la domanda dovrebbe restare di supporto prima dell’inizio della pausa estiva.

R-LDPE in leggero rialzo grazie a stagionalità

Il trend rialzista iniziato ad aprile è rimasto in atto anche questo mese nel mercato dell’R-LDPE post-industriale. La domanda più forte grazie all’alta stagione e il trend rialzista nel mercato dell’LDPE di prima scelta hanno spinto i venditori ha cercare aumenti limitati per il secondo mese consecutivo. Un distributore ha commentato “Il primo trimestre è stato piuttosto debole a causa della domanda ferma e della pressione ribassista da parte della prima scelta. Abbiamo quindi deciso di aumentare leggermente i prezzi questo mese perché abbiamo notato un mercato più vivace, grazie alla stagionalità”. Nel mercato del post-consumo, i prezzi sono rimasti per lo più stabili a maggio per le dinamiche di mercato bilanciate. Un riciclatore spera di vedere un incremento della domanda il mese prossimo, quando l’alta stagione dovrebbe iniziare per diverse applicazioni di R-LDPE post-consumo.

Prevale stabilità nel mercato dell’R-PP di maggio

I player nei mercati dell’R-PP hanno visto un trend stabile a maggio, con leggeri aumenti riportati solo in pochi casi. Per quanto riguarda l’offerta, alcuni player hanno commentato che la disponibilità è rimasta buona mentre altri hanno osservato un calo dell’offerta. Un buyer ha affermato “L’offerta è ancora sufficiente, ma è in calo rispetto agli ultimi mesi perché le attività nel mercato del PP di prima scelta sono state piuttosto calme nel primo trimestre e, di conseguenza, ci sono meno scarti disponibili”. Per questa ragione, il mercato potrebbe vedere dei tentativi di aumento a giugno, hanno osservato alcuni player.

I range di prezzo riportati includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.
Prova Gratuita
Login