Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Premio PP fibra su rafia si amplia a $85 in Turchia

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 22/02/2019 (11:33)
L’aumento nel mercato del PP ha avuto inizio con la fibra a metà gennaio. Anche se è stato seguito dai livelli in rialzo della rafia subito dopo, il mercato della fibra ha mostrato una performance più forte soprattutto a causa delle preoccupazioni per l’offerta.

Petkim applica primi aumenti sul PP dopo 8 mesi

Martedì il produttore domestico Petkim ha applicato i primi aumenti da giugno 2018, aumentando i prezzi di listino di $20/ton per la rafia e di $40/ton per fibra e iniezione. La notizia ha incoraggiato i distributori locali ad aumentare le offerte. “Le offerte di PP rafia sotto I $1500/ton sono scomparse, mentre la fibra in pronta consegna ha toccato i $1600/ton IVA inclusa”, hanno confermato i trasformatori.

Delta tra fibra e rafia tocca gli $85/ton

Secondo i dati medi settimanali del Price Index di ChemOrbis, i prezzi di PP rafia e fibra hanno toccato aumenti complessivi di circa $45/ton nell’ultimo mese e mezzo. Tuttavia, il delta tra i due prodotti si è ampliato a quasi $85/ton questa settimana.

Dopo aver raggiunto il livello massimo di oltre $100/ton a marzo 2018, il delta tra i due prodotti è rimasto attorno ai $25-50/ton per il resto dell’anno, come mostrato dai dati.



Carichi da MO in ritardo fanno crescere domanda di fibra
I trasformatori di fibra non hanno acquistato molti volumi durante gennaio, in linea con la preferenza di lavorare con le scorte al minimo per la liquidità bassa e la domanda moderata. “I ritardi inattesi delle consegne da Arabia Saudita e Israele hanno spinto i trasformatori a tornare sul mercato per coprire le necessità urgenti, facendo crescere la domanda e causando un calo dell’offerta”, hanno osservato i player.

Le preoccupazioni per l’offerta, inoltre, sono aumentate a causa di un’interruzione all’impianto della Advanced Petrochemical (APC) ad Al Jubail e dell’assenza del produttore saudita NATPET da ottobre dello scorso anno. I player non pensano che NATPET riprenda le operazioni prima di settembre, mentre la durata esatta del fermo impianto di APC non è stata confermata.

Trader evitano di acquistare grandi quantità

Diversi trader in Turchia sono rimasti cauti nel rifornire le scorte dall’ultimo trimestre del 2018, a causa delle preoccupazioni legate all’economia. “Sono state allocate meno quantità di fibra dall’Egitto a febbraio. Inoltre, il produttore domestico Petkim ha scorte limitate a causa delle buone vendite”, ha aggiunto un buyer.

Quando migliorerà l’offerta?

Resta da vedere quando migliorerà l’offerta, anche se non ci si aspettano notevoli miglioramenti a breve. Un nuovo giro di aumenti sembra dietro l’angolo per marzo, considerando le limitazioni in atto nelle strutture di PP menzionate.

“Un produttore saudita ha già esaurito le allocazioni nella prima metà di febbraio le prossime offerte saranno più alte di circa $1220-1250/ton CIF. Facciamo fatica a trovare offerte di fibra in questi giorni. Le fonti iraniane non sono attive e i tassi di nolo dal paese sono aumentati in vista della festività di Newroz”, ha ammesso un trasformatore.
Prova Gratuita