Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Pressione rialzista minore sul PE rispetto al PP a livello globale

  • 23/01/2017 (11:46)
I player che operano nei mercati delle poliolefine a livello globale concordano sul fatto che l’attività di trading è stata più lenta per il PE rispetto al PP nelle ultime due settimane. La domanda di PP è stata riportata come migliore, a causa della mancanza di un’offerta ampia.

In Asia, le prossime chiusure per manutenzione hanno supportato un trend rialzista nei mercati regionali del PP durante l’ultima settimana, con prezzi in leggero aumento nel Sudest Asiatico, mentre l’attività di PE è stata più lenta a causa della resistenza dei buyer nella regione nei confronti degli annunci di aumento dei fornitori del Medio Oriente per febbraio.

Nonostante il sentimento che precede la pausa per il Capodanno cinese, i player di PP hanno commentato che i venditori stanno cercando restare fermi sulle loro offerte, indicando i diversi fermi impianto programmati e la notizia che PetroRabigh e Borouge hanno dovuto fermare gli impianti senza preavviso, per cui l’offerta di PP dal Medio Oriente potrebbe diminuire nel breve termine.

Solo nel Sudest Asiatico ci saranno cinque chiusure per manutenzione nel primo trimestre, compresi gli impianti di PP delle tailandesi HMC e IRPC, delle indonesiane Polytama Propindo e Pertamina e della Lotte Chemical Titan, Malesia. Secondo i dati più aggiornati, circa 2-02 milioni ton/anno di capacità di PP saranno fuori dal mercato nel primo trimestre.

In Turchia alcuni trader hanno affermato di aver ricevuto più richieste di prezzo per il PP che per il PE nelle ultime due settimane.

Un trader a Gaziantep, Turchia, ha commentato "I fornitori di Medio Oriente e Iran sono fermi sulle loro offerte di PP e PE, nonostante l’attività di mercato lenta per i diversi problemi di valuta. Vediamo comunque una domanda migliore per il PP, soprattutto per il grado fibra, ancora un po’ corto. Per il PE, la domanda di LDPE è la più debole rispetto agli altri prodotti". Un secondo trader ha aggiunto "La domanda non è ottima, ma siamo ancora in grado di vendere del PP fibra. L’interesse all’acquisto per il PE è più debole".

Per quanto riguarda l’Europa, i player regionali delle poliolefine hanno iniziato a esprimere attese rialziste per i contratti dei monomeri di febbraio, indicando i costi in salita delle materie prime, le prossime chiusure di cracker e la domanda in crescita da parte dei produttori di derivati.

Un distributore in Germania ha affermato "Ci aspettiamo di vedere degli aumenti di circa €40-50/ton sul contratto del propilene di febbraio, per l’offerta corta e i costi in rialzo delle materie prime, mentre sul contratto dell’etilene potrebbero passare aumenti più limitati visto che i costi spot del propilene di recente hanno visto aumenti maggiori rispetto all’etilene".

In Europa i prezzi spot dell’etilene sono aumentati di circa €30/ton dall’inizio di gennaio, mentre i prezzi del propilene hanno registrato aumenti maggiori di circa €90/ton durante lo stesso periodo. Un altro distributore in Italia ha osservato "Crediamo che il mercato di PE sia sotto una pressione inferiore rispetto al mercato del PP".
Prova Gratuita