Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi PET in Asia diminuiscono dopo le festività

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 13/10/2017 (17:37)
Secondo i player di PET in Asia, diversi produttori hanno deciso di approciarsi al mercato con offerte da stabili a in ribasso durante questa settimana. Questa settimana in Asia i prezzi di MEG, una materia prima del PET, hanno iniziato con diminuzioni nonostante il recupero visto nei giorni seguenti mentre la domanda è rimasta per lo più stagnante nella regione, pesando sul mercato.

In Cina, il mercato del PET ha ripreso lentamente dopo le festività perché la domanda è stata debole e i player stavano gradualmente ritornando alle loro attività mentre anche la bassa stagione si sta avvicinando.

Un produttore cinese ha anche riferito che le loro offerte di PET locale e di esportazione indicano diminuzioni dal livello del periodo pre festivo di $1000-1005/ton FOB, cash a CNY7950-8000/ton, su base ex-warehouse Cina, cash IVA inclusa ($1026-1032/ton IVA esclusa). “Abbiamo diminuito le nostre offerte a causa dei prezzi bassi di MEG e anche per la domanda debole. Pensiamo che le attività di acquisto continueranno ulteriormente a calare in linea con l’avvicinarsi della stagione invernale”.

Un trader ha riportato che le loro offerte di esportazione sono da stabili a in diminuzione dal livello pre festivo a $1000-1010/ton FOB, pagamento cash. “Abbiamo leggermente ridotto le nostre offerte a causa del calo dei prezzi del MEG all’inizio della settimana,” ha detto.

Un terzo produttore cinese mantiene le sue offerte per la regione stabili a $1000/ton FOB China, cash, mentre le offerte del produttore locale sono scese di CNY150/ton ($23/ton) rispetto a tre settimane fa a CNY8000/ton ex-warehouse Cina, cash IVA inclusa ($941/ton IVA esclusa).

Nel Sudest Asiatico, il mercato ha ripreso in ribasso questa settimana, nonostante il mercato dell’importazione di PET sia rimasto indifferente al sentimento ribassista prefestivo della Cina così come è stato assente la scorsa settimana con il supporto di dazi antidumping sulle importazioni di PET dalla Cina.

In Vietnam, un agente del produttore Taiwanese ha riferito che le loro offerte di PET sono scese di $30/ton questa settimana chiudendo a $1080/ton CIF Vietnam, pagamento cash. ”Le offerte ribassate sono dovute alle diminuzioni dei prezzi del MEG all’inizio della settimana e alla domanda debole in Vietnam” ha aggiunto.

In Tailandia, un produttore cinese ha riportato di aver rifiutato un’offerta per il PET a THB32,000/ton ($964/ton) FD Tailandia, pagamento cash IVA esclusa. “La domanda in Tailandia è abbastanza calma per le celebrazioni della cremazione dell’ultimo sovrano e la prolungata stagione delle piogge” ha notato una fonte del produttore.

A Taiwan, un produttore ha riferito che i loro prezzi di esportazione sono scesi di $30/ton a 1020/ton FOB Taiwan, cash, rispetto alla seconda parte di settembre. “Il nostro margine di profitto è abbastanza stretto e il nostro livello di offerta di esportazione può essere inferiore a quello offerto da altri produttori taiwanesi poiché stiamo cercando di esaurire i nostri stock prima che inizi la stagione invernale. Pensiamo che la capacità del nuovo impianto Reliance di MEG stia mettendo pressione ai prezzi. La domanda dal Giappone è buona mentre è debole quella dagli USA a causa della petizione in materia di dazi antidumping per l’origine taiwanese", ha commentato una fonte di produttori.
Prova Gratuita
Login