Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi PET ulteriormente in calo in Asia e nel Mediterraneo

di Başak Ceylan - bceylan@chemorbis.com
  • 23/07/2019 (11:16)
Da inizio luglio, i costi delle materie prime in calo insieme alla debole domanda dei prodotti finiti hanno invertito il trend rialzista durato solo tre settimane a giugno nei mercati asiatici del PET, in particolare in Cina. I mercati del Mediterraneo hanno presto seguito la Cina, con prezzi che hanno ampiamente annullato gli aumenti registrati nella seconda metà dello scorso mese.

Cina dirige i movimenti dei prezzi a livello globale

In Cina, i prezzi sono iniziati a calare nei primi giorni di luglio a causa del calo dei prezzi delle materie prime e sono diminuiti ulteriormente da allora dopo che i costi delle materie prime non hanno mostrato nessun miglioramento.

Oltre ai costi in calo, il sentimento ribassista è stato ulteriormente aggravato dalla debole domanda dei prodotti finiti in Asia.

La media settimanale dei prezzi del PET di esportazione della Cina è diminuita del 7% dall’inizio del trend ribassista, secondo il Price Index di ChemOrbis, e ha annullato gran parte degli aumenti precedenti.

Offerte di PET cinese estendono i cali nel SEA

Le offerte dei carichi di PET cinese sono diminuite per la terza settimana consecutiva nel mercato del SEA a causa della continua debolezza della domanda e dei costi. Gli Indici per Origine di ChemOrbis mostrano che, nella regione, i prezzi del PET cinese hanno registrato un calo complessivo di $66/ton in media nelle ultime tre settimane.

Persiste il ribasso nei costi delle materie prime

Il trend ribassista nel mercato del PX è continuato questa settimana, in linea con i continui cali nei prezzi del PTA cinese. Anche le voci riguardanti l’ampliamento dell’offerta a causa delle nuove unità di PX e PTA nella regione stanno esercitando una pressione al ribasso.

Mentre prezzi spot del MEG sono aumentati alla fine della scorsa settimana, da allora hanno registrato cali. Anche i future del petrolio hanno concluso la settimana in calo del 7.5% nonostante l’aumento giornaliero.

Riemergono offerte sotto i $1000 in Turchia

Nonostante le spedizioni posticipate dalla Cina e l’alta stagione, la scorsa settimana i prezzi di importazione del PET in Turchia hanno invertito il trend rialzista durato due settimane.

Secondo gli Indici per Origine di ChemOrbis, i prezzi del PET cinese in Turchia sono calati circa del 7% in media nelle ultime due settimane, posizionandosi sotto la soglia dei $1000/ton CIF.

Egitto, prezzi import PET in calo a causa della domanda debole

Lo stesso andamento è stato visto in Egitto alla fine della scorsa settimana. Le offerte di PET cinese, che costituiscono la maggior parte del mercato di importazione del paese, sono diminuite per la terza settimana consecutiva per via della domanda in calo e dell’offerta ampia.
Prova Gratuita
Login