Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi PP, PE in Europa supportano attese rialziste per gennaio

  • 14/12/2017 (12:02)
In Europa i produttori di poliolefine si sono avvicinati al mercato con richieste di aumento per dicembre, sulla scia dei contratti in rialzo dei monomeri. Il mercato del PP è in rialzo grazie alle dinamiche di domanda e offerta più bilanciate, mentre il mercato del PE non è tanto in aumento quanto il PP, a causa dell’offerta relativamente buona e della domanda debole.

I venditori di PP sono infatti riusciti a ottenere finora aumenti di €20-30/ton in Europa per dicembre. Inoltre, le prime attese suggeriscono che i prezzi di PP potrebbero aumentare ulteriormente di circa €50-80/ton a gennaio. Alcuni partecipanti si aspettano aumenti nel primo trimestre, e un distributore ha commentato "Il trend potrebbe diminuire solo a partire da aprile". I player indicano i costi di trasporto in crescita e i prezzi in rialzo di petrolio e materie prime per giustificare le loro attese.

Diversi trasformatori hanno fatto del pre-buying o hanno acquistato dal mercato dell’import, anche se altri buyer hanno preferito evitare di fare scorte a fine anno.

Un buyer italiano ha riportato "I nostri fornitori regolari del nord Europa sono rimasti fermi sui loro target di aumento e abbiamo chiuso le nostre trattative con aumenti di €30/ton. Pensiamo di assicurarci scorte extra viste le voci di ulteriori aumenti di circa €50/ton a gennaio. Tuttavia abbiamo notato che ci saranno molti carichi di importazione dalla Corea, che potrebbero tenere sotto controllo le richieste dei venditori europei a gennaio".

Un compoundatore in Germania ha riportato di aver ricevuto dei carichi ordinati a novembre e ha affermato "Non stiamo facendo scorte prima della fine dell’anno nonostante le voci di aumenti forti per gennaio".

Nel mercato del PE, sulle trattative di dicembre stanno passando dai rollover ad aumenti di €20/ton. I buyer hanno ordinato volumi limitati o stanno evitando di acquistare, a meno che non trovino prezzi competitivi. Questo nonostante il fatto che siano state riportate attese di aumenti fino a €50-80/ton per gennaio. Un distributore dall’Italia ha riportato "I nostri clienti ci hanno riferito di poter trovare offerte più basse, soprattutto per l’HDPE. Tuttavia il nostro fornitore del Medio Oriente sta pensando ad aumenti di €80-100/ton sui prezzi di gennaio".

Anche se i player concordano sul fatto che il mercato del PE non riuscirà ad assorbire forti aumenti vista l’offerta buona, altri hanno sottolineato che alcuni fornitori stanno evitando di fornire quantità extra, e questo potrebbe portare a un abbassamento delle scorte. I buyer che stanno limitando gli acquisti questo mese dovranno quindi tornare sul mercato a gennaio.

In Italia alcuni venditori hanno riportato "Il nostro fornitore della Turchia non sta dando offerte di LDPE per gennaio, mentre abbiamo ricevuto una risposta negativa dal nostro fornitore del nord Europa quando gli abbiamo chiesto volumi spot extra di HDPE".

Alcuni buyer di PE stanno quindi facendo delle scorte in via preventiva, anche se per volumi limitati. Un produttore di packaging ha chiuso i GA di dicembre con il suo fornitore regolare del sud Europa con aumenti di €20/ton e ha affermato "I prezzi nel mercato spot sono competitive e abbiamo ricevuto offerte nazionalizzate piuttosto aggressive per origini extraeuropee, in pronta consegna dai trader. Stiamo quindi facendo un po’ di scorte".

Prova Gratuita