Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi PP toccano minimi ultimi 4 anni in Cina per domanda ancora debole

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 20/02/2020 (11:02)
Il trend ribassista dei prezzi del PP in Cina si è rafforzato nelle ultime de settimane da quando il mercato è tornato dalla prolungata festività del Capodanno cinese considerando l’offerta accumulata e la domanda calma.

Le attività di trading rimangono deboli nel paese dato che l’incertezza prevale sull’impatto dell’epidemia del coronavirus nel mercato.

Prezzi toccano minimi livelli da febbraio 2016

I dati del Price Index di ChemOrbis mostrano che le medie settimanali dei prezzi di PP di importazione e locale sono scese toccando i livelli minimi da febbraio 2016.

La media settimanale dei prezzi di PP omo rafia e iniezione per tutte le origini ha toccato la soglia degli $850/ton CIF, in calo del 7% rispetto alla settimana precedente alle festività. Per quanto riguarda il PP copolimero, il mercato di importazione è diminuito del 4% nello stesso periodo di tempo.



Offerta domestica poliolefine si attesta sopra 1.5 milioni di ton

La Cina è tornata dalla festività del Capodanno cinese con una maggiore offerta di poliolefine quasi come ogni anno. Solitamente, la domanda dovrebbe essere positiva nel periodo successivo alle ferie, dunque le scorte alte non dovrebbero essere un grosso problema per i venditori.

Tuttavia, quest’anno, la domanda è stata colpita dalle preoccupazioni legate al virus e di conseguenza l’offerta locale ha continuato ad aumentare. Un trader ha commentato, “Il COVID-19 ha ritardato la ripresa della produzione mentre le scorte domestiche in aumento mantengono i prezzi del PP sotto pressione”.

Secondo i trader, i livelli complessivi degli stock di poliolefine di due produttori cinesi sono aumentati di 70,000 ton rispetto alla scorsa settimana attestandosi a circa 1.62 milioni di ton.

Diversi produttori di PP in Cina ora hanno sia esteso la durata delle chiusure per manutenzione che ridotto i tassi produzione. Altri, nel frattempo, hanno chiuso gli impianti a causa delle interruzioni dei trasporti che stanno ostacolando i flussi commerciali.

Fabbriche tornano lentamente al lavoro

Le misure per combattere la diffusione del coronavirus hanno ritardato il riavvio degli impianti dato che le persone sono state bloccate nelle proprie città natali a causa dell’isolamento della Cina in alcuni province.

Secondo alcuni player, le fabbriche in Cina recentemente hanno iniziato a riprendere la produzione.

Future PP rimbalzano

Nel frattempo, i future del PP di maggio sul Dalian Commodity Exchange il 14 febbraio sono rimbalzati e hanno registrato un aumento complessivo di CNY254/ton ($36/ton).

Alcuni trader in Cina hanno commentato, “I future in rialzo potrebbero sostenere il sentimento nel mercato locale. Tuttavia, la pressione delle vendite per i venditori è ancora alta a causa dell’offerta ampia”.
Prova Gratuita
Login