Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi PS in cauto rialzo in Europa su rincari stirene

  • 09/08/2018 (11:18)
Due produttori di riferimento di stirenici hanno annunciato le loro richieste di aumento per agosto in Europa con rialzi maggiori rispetto a quelli sostenuti dallo stirene pari a €20/ton. Per molti operatori questo ha rappresentato una sorpresa infatti la maggior parte si aspettava un trend da stabile a leggero ribasso sia per stirene che per PS.

I prezzi spot dello stirene sono rimbalzati da un minimo di 7 mesi verso metà luglio in riposta al rialzo dei mercati asiatici e ai problemi produttivi della regione, con aumenti cumulativi in media di $100/ton secondo i dati di ChemOrbis Price Wizard. Gli stessi dati rivelano anche che i prezzi spot dello stirene su base FOB NWE hanno raggiunto recentemente i loro livelli più alti dall’inizio di giugno.

Seguendo l’esempio, alcuni venditori di PS hanno applicato aumenti tra €10/ton e €40/ton sulle loro offerte e recenti transazioni di agosto sono state chiuse con prezzi di €20-30/ton più cari per materiale dell’Europa del sud e occidentale.

“Uno dei nostri fornitori ha riportato problemi di disponibilità di PS perciò abbiamo dovuto pagare un aumento di €30/ton per agosto. Ci siamo assicurati del PS dell’Europa Occidentale con aumenti di €20/ton,” ha argomentato un buyer.

Nonostante pochi buyer abbiano pagato gli aumenti su transazioni di inizio agosto, altri considerano con scetticismo queste richieste basate sui costi in rialzo, citando la mancanza di una buona domanda durante il mese estivo di vacanza. Questo coincide con i piani di altri venditori che intendono lasciare invariate le loro offerte durante il mese.

In Italia un distributore ha detto, “Abbiamo iniziato a fare offerte con alcuni aumenti in linea con i tentativi di rialzo del nostro fornitore pari a €30/ton. Comunque pensiamo che chiuderemo le nostre vendite su prezzi stabili poiché il mercato non è in grado di assorbire alcun aumento per la domanda più debole del previsto. Inoltre, useremo le nostre scorte prima di fare nuovi acquisti.”

Un distributore in Germania ha deciso di offrire materiale per agosto con aumenti di €10-15/ton nonostante la richiesta del suo fornitore ufficiale sia di €30/ton. Il distributore ha dichiarato, “Abbiamo dovuto adattare le nostre offerte perché la domanda è debole e la disponibilità è regolare. Potremmo concedere prezzi invariati più tardi nel mese perché il mercato non supporta alcun aumento.”

“Abbiamo ricevuto offerte con richieste di aumento di €20/ton ma spingeremo invece per rollover. La domanda debole peserà sul mercato.,” ha riportato un produttore di lastre austriaco.

Apparentemente il mercato upstream sarà un fattore cruciale da osservare per gli operatori di PS nei prossimi giorni. Se i problemi di disponibilità di stirene perdureranno, i buyer potrebbero decidere di riempire le loro scorte per non pagare aumenti più importanti a settembre. Un buyer del Belgio ha affermato, “Valuteremo se comprare materiale in agosto o no per evitare possibili aumenti su settembre.”
Prova Gratuita