Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi del petrolio in aumento per la domanda prevista da EIA e i tagli alla produzione...

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 16/06/2020 (17:56)
I prezzi del petrolio sono aumentati più del 3% nella sessione infragiornaliera martedì, grazie ai tagli della produzione e alle previsioni della domanda di petrolio dell’EIA Energy Information Administration (EIA). I mercati petroliferi sono stati volatili dalla scorsa settimana con il riemergere di nuovi casi in Asia.


OPEC ed i suoi alleati hanno deciso di estendere i tagli della produzione per luglio e ha invitato i paesi che non hanno rispettato l’accordo a rimediare applicando tagli extra in seguito. L’Iraq ha già rimediato applicando significativi tagli alle sue esportazioni in Asia in risposta alla richiesta dell’OPEC.


Un altro fattore di supporto ai prezzi del petrolio è stato il report mensile pubblicato oggi dall’EIA Energy Information Administration. Infatti, l’agenzia con sede a Parigi, prevede la domanda di petrolio a 91.7 milioni barili/giorno per il 2020, in rialzo di 500.000 barili/giorno dalla stima di maggio.


L’agenzia ha anche riferito che i mercati energetici stanno chiudendo la prima metà del 2020 su una nota relativamente positiva guardando all’ultima ripresa nei prezzi del petrolio.


Seguendo questi sviluppi positivi, i future del petrolio WTI per luglio scambiati sul New York Mercantile Exchange (NYMEX) sono aumentati del 4% o $1.49 a $38.61/barile nella sessione infragiornaliera di martedì. I future del petrolio Brent di agosto sono stati commercializzati in rialzo di circa il 4% o $1.45 a $41.17/barile.
Prova Gratuita
Login