Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi del petrolio raggiungono i massimi da maggio a causa dell’offerta in calo

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 11/07/2019 (13:09)
Il 10 luglio, i future del petrolio WTI (West Texas Intermediate) con consegna ad agosto sono stati chiusi ai loro livelli massimi da fine maggio dopo che il report dell’Energy Information Administration ha mostrato che le riserve di petrolio americano sono diminuite più del previsto.

Il riferimento del petrolio USA è aumentato di $2.60, o 4.5%, per chiudere a $60.43/bbl, ossia ai massimi livelli dal 22 maggio. Questa è stata la più lunga serie di aumenti in quasi cinque mesi.

Anche il Brent, l’altro riferimento globale, è aumentato di $2.85, o 4.4%, per chiudere a $67.01/bbl sull’ICE Futures Europe il 10 luglio. Questa è stata la chiusura più alta dal 29 maggio.

I dati, secondo cui circa un terzo della produzione di petrolio del Golfo del Messico è stato bloccato a causa dell’imminente arrivo di una tempesta tropicale, hanno contribuito all’aumento. L’ultima previsione mostrava che la tempesta potrebbe diventare un uragano e approderà lungo la costa il 13 luglio. Nel Golfo si trova più di un quarto del petrolio domestico USA e molti impianti petrolchimici.
Prova Gratuita
Login